Normal
Zoomed for Chrome, Safari, IE
Zoomed for FF
Powered by Jasper Roberts - Blog
Home Archivio Microsmeta Portal Galleria Forum Podcast Contatti
Cerca in Digital Worlds
 

English Translation

MOBILE E DESKTOP

VISTA PICCOLA? ZOOM

Super Offerte Amazon!!


Tablet -63% Solo 59 Euro



Redmi Note 11 -26% 159 Euro



Notebook HP -8% 599 Euro



Robot Lefant


Smartphone -80% 79,99 Euro

Smartwatch -75% 19,99 Euro


Tablet 5G


Dashcam & retrovisore 38€
Registrazione Video,
Retromarcia in sicurezza



Auricolari Pro 99€ invece di 149€
Jabra Elite 5 cancellazione rumore



Smartwatch 49€ invece di 79€ chiama saturimetro sonno cardio


Asus ZenBook 15 Pro OLED
-26% 1249€ invece di 1699€

UM535QE-KY401W
Notebook alluminio
15,6" Touch OLED
AMD Ryzen 7 5800H
RAM 16GB, 512GB SSD
NVIDIA GeForce RTX 3050
Win 11 Home, Grigio


Friggitrice ad aria Melchioni
98€ invece di 118€

GINEVRA WIFI Amazon Alexa
Capacità 6.5L
Timer 1/60 minuti
Multiprogramma App, 80-200 gradi


Risolvi con un clickComputer Clinic Roma - Assistenza remota e a domicilioAssistenza remota


Contatta il webmaster
Alex - Microsmeta


Martina - Redazione
Social Media Manager


Think different!
Molla Apple e spendi 1/3!

Apple ha un suo tostapane
iPhone 15 Pro Max
a 1489 Euro? No grazie!


...Passato ad Android :-)

Pertecipa a Digital Worlds

TopTecnoPodcast
CLICCA PER VEDERLI
TopPodcastITA

Scacchi,
cibo per la mente!

Russian Grandmaster
Natalia Pogonina









Ci sono 5555 persone collegate


Feed XML RSS 0.91 Microsmeta Podcast
Feed XML RSS 0.91 Feed RSS Commenti
Feed XML RSS 0.91 Feed RSS Articoli
Feed XML Atom 0.3 Feed Atom 0.3



français Visiteurs Français

english English Visitors

< giugno 2024 >
L
M
M
G
V
S
D
     
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
18
19
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
             

Titolo
Antivirus-Firewall-VPN (9)
BarCamp (11)
Chiacchiere Varie (30)
Curiosità (30)
ENGLISH VERSION (1)
Fantascienza-Misteri (21)
FIBRA ADSL LTE 4G (12)
Gadgets vari (9)
Giochi intelligenti (4)
Guide Digital Worlds (11)
Hardware (20)
Internet - Web 2.0 (56)
Linux - open source (153)
macOS (34)
Microsmeta Podcast (20)
Microsoft Windows (7)
Netbook (8)
Netbook - Tablet (5)
Nuove Tecnologie (130)
PC Android (4)
PC desktop all-in-one (5)
Robotica (59)
Salute e benessere (3)
Scienza e Spazio (38)
Smart Home Amazon Google (2)
Smartphone (24)
Smartphone Android (126)
Smartphone HP Palm (3)
Smartphone iPhone (86)
Smartphone Linux (7)
Smartphone Symbian (4)
Smartphone Win (29)
Smartwatch-Wearable (1)
Social networks (14)
Software (40)
Sviluppo sostenibile (28)
Tablet (45)
Tecnologia indossabile (3)
TV e Video on-line (47)
ultrabook (1)
Universo Apple (58)
Universo Blog (4)
Universo Google (14)
Universo Microsoft (38)
Universo Podcast (16)
Version Français (1)
Videogiochi (23)
WiFi WiMax (4)

Catalogati per mese:

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:
"the whole-person" concept
16/06/2024 @ 16:18:00
Di Kimberly
Love
13/06/2024 @ 16:24:59
Di Heidi

Titolo
Bianco e nero (1)
Colore (12)

Le fotografie più cliccate

Titolo
Quale sistema operativo usi principalmente?

 Windows 10
 Windows 8-8.1
 Windows 7
 Windows XP
 macOS Big Sur
 macOS Catalina
 macOS Precedenti
 Linux
 iOS
 Android

Fonte: NETMARKETSHARE



Titolo
Listening
Musica legale e gratuita: Jamendo.com

Reading
Libri:
Come Internet cambierà la TV per sempre di Tommaso Tessarolo

Gomorra di Roberto Saviano

Ragionevoli Dubbi di Gianrico Carofiglio
Se li conosci li eviti di Marco Travaglio

Watching
Film:
The Prestige
Lettere da Hiwo Jima
Masseria delle allodole
Le vite degli altri
Mio fratello è figlio unico
Déjà vu - Corsa contro il tempo
Ti amerò sempre
The millionaire | 8 Oscar







23/06/2024 @ 23:53:27
script eseguito in 97 ms



\\ Home Page
Digital Worlds è il blog di Microsmeta ... Una comunità di podcaster, blogger e semplici appassionati di nuove tecnologie, fantascienza, internet, programmazione, robotica, scienza, spazio, ecologia e sviluppo sostenibile. I contenuti di questo blog indipendente (che non è un prodotto editoriale periodico, ma una raccolta di articoli originali dell' autore in cui si esprimono opinioni personali e si offrono consigli tecnici e recensioni di prodotti libere da vincoli commerciali e sponsorizzazioni) sono rilasciati gratuitamente con licenza Creative Commons NonCommerciale ShareAlike.

Partecipa alle nostre discussioni e visita i siti amici che trovi su
Top Tecno Podcasts e Top Podcast Italiani



HANNO SUPPORTATO DIGITAL WORLDS INVIANDO PRODOTTI DA RECENSIRE



Seguimi e partecipa a Digital Worlds!!

 

Vuoi essere informato appena esce un nuovo articolo? ABBONATI!
ARTICOLI - COMMENTI - MICROSMETA PODCAST


 

Il Realme GT6 è un dispositivo che ha attirato l’attenzione di molti per le sue specifiche tecniche di alto livello offerte a un prezzo competitivo. Questo smartphone si presenta come una soluzione estremamente valida per chi vuole uno smartphone potente ma non vuole svuotare il proprio conto in banca per un top di gamma dei brand più blasonati.

Design e costruzione: Il Realme GT6 ha un aspetto tanto semplice quanto moderno ed elegante. La scintillante scocca argentata in vetro ha una finitura liscia al tatto. A proteggere la parte frontale troviamo uno strato di Gorilla Glass Victus 2, materiale resistente che non viene solitamente impiegato in questa fascia di mercato. Presente anche una certificazione IP65 contro l’ingresso di acqua e polvere.

Display: Nella parte frontale lo smartphone monta un pannello AMOLED LTPO (generazione 8T secondo i materiali forniti dall’azienda) dalla diagonale di 6,78" ed in grado di raggiungere l’incredibile luminosità di picco di 6000 nit2. La risoluzione è appena più alta del FullHD+ (1264 x 2780 pixel), per una perfetta leggibilità di tutti gli elementi a schermo, mentre la frequenza di aggiornamento varia tra 1Hz e 120Hz.

Prestazioni: Il Realme GT6 è il più prestante dei due e si presenta come una soluzione estremamente valida per chi vuole uno smartphone potente ma non vuole svuotare il proprio conto in banca per un top di gamma dei brand più blasonati.

Specifiche tecniche in dettaglio:
  • Dimensioni di 162 x 75 x 8,6 mm per 199 grammi
  • Certificazione IP65
  • Display curvo OLED BOE 8T LTPO a 10 bit da 6,78″ 1.5K+ (2.780 x 1.264 pixel) con refresh rate a 120 Hz, campionamento del tocco di 2.500 Hz, luminosità di picco di 6.000 nit, PWD Dimming a 2.160 Hz, protezione Gorilla Glass Victus 2
  • Lettore d’impronte ottico sotto il display
  • Raffreddamento al liquido con camera di vapore da 10.014 mm2
  • Qualcomm Snapdragon 8s Gen 3 a 4 nm TSMC CPU octa-core (1 x 3,0 GHz X4 + 4 x 2,8 GHz A720 + 3 x 2,0 GHz A520)
  • GPU Adreno 735
  • 8/12/16 GB di RAM LPDDR5X
  • 256/512 GB di memoria UFS 4.0 non espandibile
  • Batteria da 5.500 mAh con ricarica rapida da 120W
  • Supporto Dual SIM 5G, Wi-Fi 6,
  • Bluetooth 5.4, NFC, Dual GPS, NFC, USB Type-C, Speaker stereo
  • Fotocamera da 50 + 50 + 8 MP (f/1.9-2.2) con LYT-808 da 1/ 1.4″, OIS, ultra-wide 112° IMX355 e un teleobiettivo Samsung
  • Selfie camera IMX615 da 32 MP (f/2.45)
  • Sistema operativo Android 14 con Realme UI 5.0

PRONTO PER TUTTE LE FUNZIONALITA' DI INTELLIGENZA ARTIFICIALE!



PRO:
  • Il Realme GT6 è un dispositivo che offre un ottimo rapporto qualità-prezzo.
  • Il peso è contenuto: solo 199 grammi, quando un iPhone 15 Pro raggiunge i 221 grammi!
  • Generosa batteria da 5500 Mah, per fare durare la ricarica tutto il giorno.
  • NFC per supporto carta di credito, CIE e transazioni varie.


  • CONTRO:
  • No ricarica wireless, no espansione microSD
  • Nonostante non sia completamente lucido, il Realme GT6 cattura un po’ troppo facilmente impronte e polvere.

  • Bella videorecensione dell'affidabile Andrea Galeazzi che la pensa come me!

  • Compra GT6 su Amazon a 549€ (8-256GB Snapdragon 8s Gen3)
  • Compra GT6T su Amazon a 399€ (8-256GB Snapdragon 7s Gen3)


  •  
    Di Alex (del 20/06/2024 @ 00:00:01, in Nuove Tecnologie, letto 126 volte)

    Durante l’evento COMPUTEX, Intel ha fornito dettagli approfonditi sul progetto Lunar Lake, che rappresenta la loro nuova CPU a basso consumo energetico destinata ai notebook. Questa CPU dovrebbe fare la sua comparsa sul mercato nel corso del terzo trimestre. A dispetto di quanto si potesse dedurre dalle roadmap tecnologiche, Intel ha deciso di affidarsi in maniera significativa a TSMC per la produzione di Lunar Lake, estendendo la collaborazione fino alla realizzazione della Compute Tile.

    Intel ha scelto di utilizzare il processo N3B di TSMC per la produzione della Compute Tile e il processo N6 per la SoC Tile, anche conosciuta come Platform Controller. L’unica componente, la Base Tile, è prodotta da Intel utilizzando il processo 22FFL (o P1227.1).

    Secondo quanto riportato dal quotidiano taiwanese Digitimes, la produzione di massa della Compute Tile utilizzando il processo N3B sarebbe già iniziata nelle fabbriche di TSMC.

    Come già menzionato, TSMC è responsabile anche della produzione del Platform Controller. Questi due chip vengono poi inviati a Intel, dove viene prodotto il packaging Foveros insieme alla Base Tile. La “fusione” con la memoria LPDDR5X, che viene posizionata direttamente sul package, avviene successivamente presso TSMC. Qui viene creato il processore Lunar Lake completo, che viene poi consegnato ai produttori di notebook.

    I processori Lunar Lake verranno lanciati sul mercato con il nome di Core Ultra V200, a meno di cambiamenti imprevisti. Grazie a una NPU capace di 48 TOPS, Lunar Lake soddisfa i requisiti hardware stabiliti da Microsoft per i Copilot+ PC. Tuttavia, sarà necessario un aggiornamento di Windows previsto per la fine dell’anno per sbloccare le funzionalità di intelligenza artificiale in locale integrate direttamente nel sistema operativo.

     


    Essendo un prodotto relativamente nuovo, lo Snapdragon X Elite solleva ancora diverse domande e dubbi, tra cui:

    Prestazioni:

    Benchmark limitati: I benchmark disponibili finora sono stati condotti su un set di software ristretto e in condizioni non ottimali, non permettendo una valutazione completa delle prestazioni in scenari reali.

    Mancanza di ray tracing: La GPU non include acceleratori hardware dedicati per il ray tracing, una tecnologia fondamentale per la grafica moderna.

    Confronto con Apple Silicon: Non è possibile un confronto diretto con Apple Silicon in termini di rapporto prestazioni/consumo, dato che Qualcomm non ha fornito dati comparabili.

    Compatibilità software:

    Sviluppo software in ritardo: L'emulazione x86 non è ancora ottimizzata e il supporto software per Windows su ARM è ancora in fase di sviluppo, con potenziali problemi di compatibilità con alcune applicazioni.

    Driver ottimizzati: La disponibilità di driver ottimizzati da parte dei produttori software è fondamentale per il massimo delle prestazioni e potrebbe richiedere tempo.

    Commercio e adozione:

    Costo elevato: Il prezzo elevato dei dispositivi con X Elite potrebbe limitarne l'adozione su larga scala.

    Scarsa disponibilità: Al momento, sono pochi i produttori che hanno annunciato dispositivi con X Elite, e la loro reale disponibilità potrebbe essere limitata.

    Strategia di Qualcomm: Le future strategie di Qualcomm riguardo X Elite potrebbero influenzare il suo successo a lungo termine.

    Considerazioni aggiuntive:

    Durata della batteria: La reale durata della batteria con X Elite varia a seconda della configurazione del dispositivo e del software utilizzato.

    Calore: La gestione del calore è un aspetto cruciale per i processori ad alte prestazioni, e il design di sistemi di raffreddamento adeguati sarà fondamentale per i dispositivi con X Elite.

    Nonostante questi dubbi, Snapdragon X Elite mostra un grande potenziale per rivoluzionare il panorama dei computer portatili Windows. Le sue prestazioni promettenti e il consumo energetico efficiente lo rendono una valida alternativa ai processori Intel tradizionali.

    Solo il tempo dirà se riuscirà a superare i suoi ostacoli e ad affermarsi come il nuovo standard per i laptop Windows.


    Prova approfondita di Prodigeek col confrontro tra notebook SnapdragonX Elite, SnapdragonX Plus e Silicon M3

    Anche il sempre affidabile HDBlog.it ha la stessa opinione!
     
    Non vedi l'ora che il 10 Giugno alla WWDC 2024 Apple presenti le novità incentrate sull'Intelligenza Artificiale (che in buona parte richiederanno l'acquisto di un nuovo iPhone 16 da 1300 Euro) ? Puoi avere già tutto ora! : - D . Oltretutto Apple è in ritardo nello sviluppo di una AI proprietaria ed è costretta ad appoggiarsi ad Open AI.
    iOS 18 sarà disponibile dall'autunno con le funzioni AI solo in inglese fino al 2025
    S - (



    Per prima cosa, aggiorna ufficialmente dal Play Store Google Search con Google Gemini AI. Attivandolo con il classico "OK Google" avrai tutte le nuove funzionalità compresa la traduzione, i suggerimenti avanzati con risposta vocale e la domotica Google Home, tutto integrato nel tuo smartphone. Google non castra le funzionalità di punta come fa Apple sui modelli meno recenti (spesso solo per una questione di marketing) e in teoria puoi usare anche uno smartphone da 150€, ma ovviamente più potenza della CPU e RAM è disponibile, meglio è... Non serve un chip dedicato sul dispositivo per l'AI generativa, usi i server da remoto e risparmi un sacco di soldi.

    Chiedi allo smartphone: "OK Google, leggimi le email"

    Consenti l'accesso ai tuoi dati all'estensione Google Workspace di Gnail per farti leggere le tue email e notifiche



    Siri AI solo con iPhone 15 Pro e dispositivi M1+?? Gemini già legge a voce email e notifiche senza tante storie : - D


    Per completare la trasformazione del tuo attuale smartphone, ecco alcune app che usano l'intelligenza artificiale per modificare elementi di foto e video con pochi clic:

    1. YouCam Perfect: (download)

    Una delle app più popolari per la rimozione di oggetti, con funzionalità AI per una facile selezione e rimozione. Offre anche strumenti di ritocco e bellezza.

    2. PhotoDirector: (download)

    Una suite di editing completa con una funzione di rimozione degli oggetti AI. Vanta un'interfaccia user-friendly e vari strumenti di editing.

    3. Snapseed: (download)

    Un'app di editing foto di Google con una funzione di "Timbro" alimentata da AI per rimuovere oggetti. Offre anche strumenti di editing professionali e filtri.

    4. Photoroom: (download)

    Utilizza la tecnologia AI "Magic Eraser" per rimuovere rapidamente oggetti indesiderati. Fornisce anche strumenti per il ritocco dello sfondo e la creazione di collage.

    5. Canva: (download)

    Un'app di design versatile con funzionalità di modifica foto AI. Offre la rimozione di oggetti con un clic e strumenti di editing intuitivi.

    Altre app degne di nota:

    6. Remini: (download) Specializzata nella rimozione di fotobombardi e oggetti indesiderati dai video.

    7. TouchRetouch: (download) Un'app semplice con strumenti dedicati alla rimozione di oggetti e linee.

    8. PicsArt: (download) . Offre una funzione di rimozione AI e una vasta gamma di strumenti di editing creativi.

    9. Capcut (download)
    Editor di video con tantissime funzionalità e filtri.

    10. Video AI Art Generator and Maker (download)
    App per generare ed editare video anche dalle foto.

    Siti internet con funzionalità AI da remoto:

    11. Hama: (link)
    Semplice rimozione di oggetti dalle immagini.

    12. Background remover: (link)
    Offre una funzione di rimozione AI dello sfondo.

    Scegliere la migliore app per te:

    La migliore app per te dipenderà dalle tue specifiche esigenze e preferenze. Se stai cercando una soluzione semplice e veloce, YouCam Perfect o PhotoDirector sono ottime opzioni. Se hai bisogno di strumenti di editing più avanzati, Snapseed o Canva potrebbero essere più adatti. E se ti concentri sulla rimozione di oggetti dai video, Remini è una buona scelta.

    Vale la pena provare diverse app per vedere quale funziona meglio per te e per il tuo flusso di lavoro di editing.

    Suggerimenti per utilizzare le app di rimozione di oggetti AI:

    Assicurati che la foto abbia una buona illuminazione e che l'oggetto da rimuovere sia ben definito.
    Usa lo zoom per ingrandire l'oggetto se necessario.
    Seleziona accuratamente l'oggetto utilizzando gli strumenti di selezione dell'app.
    Ritocca i bordi se necessario per ottenere un aspetto più naturale.

    Con un po' di pratica, sarai in grado di utilizzare queste app per rimuovere gli oggetti indesiderati, regalandoti un'opzione interessante senza spendere nulla!
     
    Di Alex (del 06/06/2024 @ 08:23:18, in Hardware, letto 157 volte)
    L'evento è stato molto interessante, con i giganti della tecnologia AMD, Intel e NVIDIA che hanno presentato le loro ultime innovazioni in campo di processori e soluzioni IA. Ecco cosa abbiamo visto da ciascuna azienda:

    NVIDIA: Architettura GPU Blackwell

    NVIDIA ha presentato la sua nuova architettura GPU Blackwell, progettata per potenziare le applicazioni di intelligenza artificiale e calcolo accelerato. La sessione dedicata a Blackwell ha offerto un primo sguardo dettagliato sui chip Blackwell e sui loro diagrammi a blocchi. Inoltre, NVIDIA ha annunciato una partnership con Dell per l'introduzione delle "AI factories" e della nuova G-Assist, potenti server che integrano le GPU Blackwell.



    AMD: Architettura Zen 5

    AMD ha svelato i dettagli dell'architettura Zen 5, che sarà alla base della prossima generazione di processori Ryzen 9000. Questa nuova architettura promette significativi miglioramenti in termini di performance ed efficienza. Inoltre, AMD ha parlato dei suoi acceleratori MI300X , rafforzando il portafoglio dell'azienda nel settore dell'intelligenza artificiale.


    Intel: Processori Lunar Lake

    Intel ha presentato i processori Lunar Lake, noti anche come la 16ª generazione di processori Core. Questi chip rappresentano un passo avanti rispetto alla generazione Arrow Lake, con l'obiettivo di migliorare le prestazioni e l'efficienza energetica. Intel ha anche discusso di Granite Rapids D, una soluzione server progettata per il segmento Edge e Networking.


    In sintesi, il Computex 2024 è stato un'occasione per scoprire le ultime novità nel mondo dei processori e dell'intelligenza artificiale, con AMD, Intel e NVIDIA al centro dell'attenzione.

    Ringrazio il canale Youtube Prodigeek per le recensioni sempre dettagliatissime!

     


    E' una cosa da pazzi, ma pare che in tanti siano disposti a spendere qualsiasi cifra per un prodotto Premium, accettando di anno in anno senza batter ciglio gli aumenti su smartphone e computer e naturalmente i produttori li assecondano! S - ( Io la penso all'opposto: non spenderò mai più di 350€ per un telefono e 1000€ per un computer! Se anche tu stai cercando prodotti di seconda mano in Italia, hai diverse opzioni per acquistare a prezzi più convenienti. Ecco alcune piattaforme e suggerimenti:

  • Amazon Warehouse Deals: Amazon dispone di una sezione chiamata “Warehouse Deals” dove puoi trovare prodotti ricondizionati o di seconda mano. Controlla periodicamente questa sezione per vedere se ci sono offerte su dispositivi delle marche che ti interessano.
  • Smartgeneration: SmartGeneration offre una vasta gamma di MacBook usati e ricondizionati, disponibili immediatamente e a prezzi competitivi. Processo di Rigenerazione: Ogni Mac usato è sottoposto a test funzionali rigorosi, controlli estetici, e igienizzazione completa prima di essere messo in vendita. Garanzia e Affidabilità: Tutti i MacBook Rigenerati sono forniti con regolare licenza di vendita, il marchio CE e provengono da fonti ufficiali o aziende partner della casa produttrice. Mission: La missione di SmartGeneration è rendere l’acquisto di prodotti premium come gli Apple MacBook più accessibili, offrendo ricondizionati a prezzi vantaggiosi e diventando leader nel settore in Italia.
  • Refurbed: Refurbed è una piattaforma che vende prodotti elettronici usati e ricondizionati con garanzia minima di 12 mesi e spedizione inclusa. Qui puoi trovare una vasta gamma di dispositivi, tra cui smartphone, tablet, portatili, smartwatch, monitor, audio, PC e fotocamere. I prodotti refurbed sono sottoposti a rigorosi processi di ricondizionamento, che includono fino a 40 step, garantendo l’aspetto e le funzionalità di un oggetto nuovo. Inoltre, l’impatto ambientale è ridotto rispetto all’acquisto di un prodotto nuovo. Risparmia fino al 40% e contribuisci a un futuro più sostenibile!
  • Wallapop: Wallapop è un’applicazione di compravendita di oggetti usati molto popolare. Puoi trovare una vasta gamma di categorie merceologiche, tra cui smartphone, tablet e computer di marche come Apple, Microsoft e Android. Gli utenti possono pubblicare annunci con foto e descrizioni dettagliate dei prodotti che desiderano vendere o acquistare.
  • Subito: Subito è un sito web italiano dedicato alla compravendita di oggetti usati. Qui puoi cercare annunci locali per dispositivi Apple, Microsoft e Android. Ricorda di verificare la reputazione del venditore e di incontrarti in luoghi pubblici per scambiare i prodotti.
  • eBay: Anche se eBay non è specificamente italiano, è una piattaforma globale che offre una vasta selezione di prodotti di seconda mano. Puoi filtrare le ricerche per località e trovare dispositivi Apple, Microsoft e Android da venditori italiani.

  • Consigli per l’acquisto di prodotti usati:

    • Verifica lo Stato del Prodotto: Chiedi al venditore informazioni dettagliate sullo stato del prodotto, eventuali difetti o segni di usura.
    • Incontra il Venditore di Persona: Se possibile, incontra il venditore di persona per ispezionare il prodotto prima dell’acquisto.
    • Controlla la Garanzia Residua: Verifica se il prodotto ha ancora una garanzia residua.
    • Fai Ricerche sui Prezzi di Mercato: Prima di acquistare, confronta i prezzi con quelli di prodotti nuovi o ricondizionati.
     

    Samsung Galaxy Book 4,Asus Vivo S 15, Dell XPS 13, Lenovo Yoga Slim 7x

    Nel mondo in continua evoluzione della tecnologia, Qualcomm ha recentemente introdotto una nuova piattaforma chiamata Snapdragon X Elite, specificamente progettata per i laptop Windows. Questo processore rappresenta un salto significativo per l'azienda, con una CPU completamente nuova ed esclusiva, prestazioni IA di altissimo livello e un'efficienza energetica senza precedenti.

    Dettagli tecnici


    Lo Snapdragon X Elite è realizzato con un processo produttivo a 4nm, probabilmente nelle fonderie TSMC, con una CPU Qualcomm Oryon a 12 core, organizzati in tre cluster da quattro. Tutti i core operano alla velocità massima di 3,8GHz. Inoltre, il SoC è in grado di aumentare la frequenza di boost di due core in contemporanea fino a 4,3GHz.

    Prestazioni


    Secondo Qualcomm, lo Snapdragon X Elite è in grado di garantire il doppio della potenza di calcolo della CPU con lo stesso consumo di un chip Intel a 10 o 12 core, mentre è in grado di pareggiare le prestazioni massime di tali chip con il 68% in meno di potenza necessaria. Questo significa che i laptop basati su Snapdragon X Elite possono offrire prestazioni eccezionali senza compromettere l'autonomia della batteria.

    Modelli di laptop con Snapdragon X Elite


    Ecco una lista di alcuni laptop che utilizzano il processore Snapdragon X Elite:
    • Surface Laptop 7th Edition e Surface Pro 11th Edition
    • Asus Vivobook S 15 (S5507)
    • Lenovo Yoga Slim 7x e ThinkPad T14s Gen 6
    • Samsung Galaxy Book4 Edge
    • Dell XPS 13 e Inspiron 14 Plus
    • Acer Swift 14 AI
    • HP OmniBook X 14 e HP EliteBook Ultra G1q

    Conclusione


    Il lancio del Snapdragon X Elite segna un momento importante nella storia dei computer portatili. Con le sue prestazioni eccezionali e l'efficienza energetica, questa nuova piattaforma promette di rivoluzionare il modo in cui usiamo i nostri computer. Non vediamo l'ora di vedere come i produttori di laptop sfrutteranno questa nuova tecnologia per creare dispositivi ancora più potenti e efficienti.


    Bella video-recensione di Surface Snapdragon X Elite, riferimento per gli altri produttori
     
    CLICCA L'IMMAGINE PER INGRANDIRLA Ubuntu 24.04 col tema Sonoma (WhiteSur-Light) di Gnome-Look

    Dopo che si sono rotti due miei computer Apple (irreparabili per via di costi proibitivi) ho cercato un possibile sostituto e sono arrivato alla conclusione che attualmente l'offerta è assolutamente insoddisfacente nella fascia Apple sotto i 1000€. Per la cifra che voglio spendere, un Mac Mini M2 con soli 256 GB di SSD e 8 GB di RAM non rappresenterebbe un'evoluzione rispetto a quello che avevo. Quindi ho deciso di aspettare fino a che non saranno presentati i nuovi Mac mini M4 e nel frattempo uso le mie conoscenze di Linux per creare un clone quanto più simile a macOS Sonoma.

    Aggiornato il tema a macOS 15 Sequoia e di sicuro ed è più completo dell'originale Apple : - D
    NON SONO IL SOLO AD ESSERE DELUSO: ECCO COSA NE PENSANO SU PRODIGEEK... : - D

    BASTA 8-256GB, VOGLIO UN TOWER 32 GB + 1 TB SSD AGGIORNABILE PER FARCI TUTTO!
    ...STESSE CONSIDERAZIONI PURE DA MAURIZIO DI SAGGIAMENTE:

    Ubuntu è una distribuzione Linux stabile, ampiamente diffusa, consolidata, completa e perfettamente funzionale, ma non capisco perchè i designer Gnome da anni offrono un tema di partenza cupo e violaceo e un dock fuori standard collocato sul lato sinistro. Fortunatamente Ubuntu è altamente personalizzabile per adeguarsi alle esigenze di ciascuno. Con pochi ritocchi può diventare molto più piacevole esteticamente! Se ci pensi, ciò in cui eccellono 100.000 sviluppatori Apple è creare un desktop elegante basato sul solido sistema Unix, strizzando l'occhio agli utenti meno esperti che voglio trovarsi la pappa pronta, con un'interfaccia grafica quanto più semplice da capire. Per cui Linux (volendo) ha esattamente le stesse potenzialità di macOS ...e soprattutto a costo ZERO. Youtube, i forum e le nuove AI generative come ChatGPT, Gemini e Copilot offrono tutto quello che può servire per realizzare una personalizzazione che non vi farà rimpiangere Apple : - D


    Ci sono tutte le applicazioni che servono: molte di loro native: Microsoft Edge che uso per accedere a Copilot AI) WhatsApp e Chrome (per tutte le Google App e Gemini AI) ed altre per Windows come Photoshop e Notepad++ funzionano tramite Wine. E se ci sono browser standard e tutto il software a cui siamo abituati, non rinunciamo a nulla!

    Guida passo-passo. Dal look Ubuntu 24.04 a a quello macOS 14 Sonoma:



    Delusione alla WWDC 2024: Apple rincorre l'Intelligenza Artificiale 1 anno in ritardo!

    Ubuntu 24.04 col tema macOS Sequoia. A parte l'AI (solo in Inglese e per i mac Silicon M1+) poche le novità Apple!

    ARTICOLO IN AGGIORNAMENTO CONTINUO CON SUGGERIMENTI E TRUCCHI SUL TEMA MAC

    NOTA: digita i comandi in neretto nel Terminale (CTRL + ALT + T per aprirlo)


    MINIMIZZARE APP DAL DOCK CON UN CLICK
    gsettings set org.gnome.shell.extensions.dash-to-dock click-action 'minimize'

    COPIARE UN FILE COI PERMESSI
    sudo cp '/home//Scrivania/SCRIPTS/Photoshop.png' '/usr/share/icons/Photoshop.png'

    INSERIRE UN PROGRAMMA CON UN'ICONA PERSONALIZZATA NEL DOCK

    Photoshop, Notepad++ (Windows app che girano con Wine) Nautilus e Scanner personalizzate

    1. CREARE UN DOCUMENTO DI TESTO
    sudo nano /usr/share/applications/Photoshop.desktop
    se lo richiede, dare permessi chmod +x a NomeApp.desktop e permettere l'avvio nelle proprietà.

    2. UN ESEMPIO DI LANCIATORE
    Inserire in NomeProgramma.desktop sulla scrivania queste linee:

    #!/usr/bin/env xdg-open
    [Desktop Entry]
    Version=1.0
    Type=Application
    Terminal=false
    Exec='/home//Scrivania/SCRIPTS/BanksiaGUI.sh'
    Name=BanksiaGUI
    Comment=Launcher
    Icon=/usr/share/icons/BanksiaGUI.png

    Mettere il launcher nella cartella apposita
    cp '/home/alex/Scrivania/NomeApp.desktop' '/home//.local/share/applications'

    ...e copiare qui la sua icona personalizzata
    sudo cp '/home/alex/Scrivania/BanksiaGUI.svg' '/usr/share/icons'

    ASSOCIARE LE CARTELLE DESKTOP A NEMO CHE USA IL TEMA CHIARO:
    xdg-mime default nemo.desktop inode/directory

    PER EVITARE DI INSERIRE CONTINUAMENTE LA PASSWORD NEL TERMINALE:

    Modifica il file sudoers:
    Apri il terminale e digita il seguente comando per modificare il file sudoers:
    sudo visudo

    Aggiungi la seguente riga alla fine del file:
    tuo_nome_utente ALL=(ALL) NOPASSWD: ALL

    Sostituisci con il tuo nome utente effettivo. Salva e chiudi il file: Premi Ctrl + X, quindi Y per confermare e salvare le modifiche. Ora puoi eseguire comandi con sudo senza dover inserire la password. Ad esempio: sudo apt update

    Verrà richiesta la password solo una volta, e poi non dovrai più inserirla per i comandi successivi. Tieni presente che questa opzione comporta un certo rischio di sicurezza, poiché qualsiasi utente con accesso al tuo account potrebbe eseguire comandi con privilegi di amministratore senza dover inserire la password. Pertanto, utilizza questa opzione con cautela e solo se sei sicuro del tuo ambiente di lavoro.

    AD OGNI AVVIO UBUNTU DICE CHE NON E' STATA INSERITA LA PASSWORD?

    Digita seahorse (è il portachiavi) nel Terminale . Nel menù in alto, clicca col tasto destro del mouse su Login e scegli "Cambia password". Digita quella vecchia e inseriscine una vuota. IMPORTANTE: Su Impostazioni -> Password e sicurezza -> Blocco Schermo devono essere divattivate le opzioni: "Blocco schermo automatico", "Notifiche schermo bloccato" e "Schermata di blocco in sospensione". Non richiederà più la password ad ogni riavvio.

    CREARE ANIMATED GIF
    Installare da Terminale:
    sudo apt install imagemagick
    Usare questo comando nel terminale
    convert -delay 300 -loop 0 *.png animatedGif.gif

     


    Ecco il vero robot aspirapolvere che mi piacerebbe avere : - D

    L'arrivo dei robot antropomorfi pronti per l'assistenza domestica nel mercato consumer è un argomento dibattuto con previsioni variabili.

    Fattori che influenzano la tempistica:

    Sviluppo tecnologico: La velocità di progresso in aree come l'intelligenza artificiale, la robotica, la sensoristica e la manipolazione è fondamentale. Progressi significativi in ​​queste aree sono necessari per creare robot domestici veramente capaci e affidabili.

    Costi: I costi di produzione e i prezzi al dettaglio dei robot domestici devono scendere per renderli accessibili a un'ampia fascia di consumatori.

    Accettazione sociale: L'accettazione da parte del pubblico dei robot domestici è fondamentale per il loro successo. Le persone devono essere disposte ad avere robot nelle loro case e a fidarsi di loro per svolgere compiti domestici.

    Previsioni:

    Alcuni esperti prevedono che i robot domestici di base con funzionalità limitate potrebbero essere disponibili entro i prossimi 5-10 anni.

    Altri sostengono che ci vorranno 20 anni o più prima che i robot domestici sofisticati in grado di svolgere una vasta gamma di compiti siano ampiamente disponibili.


    Occorre coniugare la capacità d'interazione con le persone dell'affascinante Ameca, simpaticissima e di grande espressività e di Sofia, molto meno spontanea ma promettente e la mobilità e la capacità di compiere azioni sofisticate di Boston Dynamics e Tesla, per un reale salto di qualità.


    Secondo Elon Musk, da sempre conosciuto per il suo eccessivo ottimismo sui tempi di diffusione delle nuove tecnologie, i prossimi Optimus di terza generazione rappresenteranno già un buon acquisto ad un costo persino inferiore rispetto ad una vettura, ovvero solo 20-25.000 Euro!


    Molto più concretamente, l'arrivo dei robot antropomorfi pronti per l'assistenza domestica nel mercato consumer è un processo in evoluzione che dipenderà da una serie di fattori. È probabile che i primi robot domestici di base siano disponibili nei prossimi anni, ma ci vorrà più tempo prima che diventino comuni androidi domestici tanto sofisticati da poter coprire le necessità più disparate.
     
    Per quattordici anni ho usato sistemi operativi Apple. Nel giro di tre anni e mezzo si sono bruciate irreparabilmente le schede logiche sia dell'iMac 2013 che del Mac Mini M1. Difficile riavermi come cliente! S - (

    Click per ingrandire

    macOS 14 Sonoma? No grazie, Linux Ubuntu col tema Apple su un miniPC da 125 Euro : - )

    Ammetto di averli usati tantissimo, accesi giorno e notte con un
    sovraccarico della CPU notevole, per farci girare programmi di scacchi. Ma ciò non toglie che è stato impossibile ripararli a causa della assurda politica di marketing di Apple per quanto riguarda la costruzione dei suoi dispositivi, con tutti i componenti saldati su un'unica scheda logica. Ciò rende costosissimo l'intervento tecnico fuori garanzia. Offrire di riparare un computer che adesso ha un prezzo su Amazon di 579 Euro (nella versione successiva M2!) spendendo 521 euro, secondo me è un'offesa ai propri clienti! Ho deciso di non riparare o ricomprare ora un computer Apple, anche perché la differenza rispetto alla versione che avevo non è significativa a meno di non spendere molto di più per acquistare Mac mini M2 Pro a 1500 Euro! Aspetterò che venga prodotto il nuovo Mac mini M4 nei prossimi mesi e nel frattempo sto usando un mini PC Fujitsu Core i5, semplicemente emulando macOS 14 Sonoma tramite un tema Gnome look e i risultati sono sorprendenti benchè giri su una pennetta USB 3.0.

    Registrato da opzione nativa Ubuntu in tempo reale sulla stessa pennetta. Dal vero è più veloce!

    Ironicamente, col vero Mac Mini M1 avevo problemi coi driver della stampante HP Laserjet M28w. Inesistenti quelli dello scanner (dovevo usare Vuescan a pagamento!) spesso non trovava la periferica a causa dei permessi e del firewall invadente e le stampe venivano interrotte perchè il buffer si ingolfava. Ubuntu 24.04 riconosce tutto al volo senza installare nulla, compresi Wifi, webcam, microfono USB ed altoparlanti!

    Che interesse trovo nel modificare l’ interfaccia grafica di Ubuntu per renderla quanto più simile a macOS? Mi piace il layout con il dock nella parte inferiore, il tipo di font, le icone, le cartelle e le finestre. Inoltre le istruzioni da Terminale sono molto simili a quelle di un Mac essendo entrambi basati su Unix. Quindi, dopo tanti anni, questo ambiente mi è particolarmente familiare anche se ovviamente il sistema operativo di Linux è diverso rispetto a quello di macOS. Il ritrovare poi tutte le applicazioni che uso da sempre, come Chrome, whatsApp, Videolan e FileZilla è molto piacevole e tramite Wine posso utilizzare pure app Windows come Notepad++ ed addirittura Photoshop!


    Il prossimo Mac mini M4 dovrà avere caratteristiche impressionanti (AI integrata in macOS 15 per ottimizzare prestazioni, consumi ed ergonomia) per convincermi ad acquistare nuovamente un computer della Mela (stavolta rigorosamente con la garanzia Apple Care+ rinnovata ogni 3 anni!) quando con lo stesso prezzo (800 Euro) già oggi posso prendere un desktop con tutti i componenti sostituibili e pure più veloce e, scegliendo hardware testato, persino trasformarbile in un Hackintosh, come già feci nel 2009. Non voglio tirarmela, ma il Mac mini 2010 progettato ai tempi di Steve Jobs con Intel Core 2 Duo, RAM e storage espandibili ancora funziona! : - D

    In questo articolo riporto trucchi e consigli appena scopro nuove chicche : - )
     
    Di Alex (del 03/05/2024 @ 20:43:44, in Scienza e Spazio, letto 160 volte)

    La conquista dello spazio della Cina: una traiettoria ambiziosa

    La Cina ha intrapreso un percorso ambizioso nell'esplorazione spaziale, caratterizzato da un progresso costante e da obiettivi a lungo termine. Dagli esordi modesti negli anni '70, il paese ha raggiunto traguardi notevoli, affermandosi come una potenza spaziale di primaria importanza.

    Un programma spaziale solido e lungimirante:

    Il programma spaziale cinese si distingue per la sua pianificazione metodica e la sua visione a lungo termine. Fin dalle prime fasi, la Cina ha posto come priorità la costruzione di una solida base tecnologica, investendo ingenti risorse nello sviluppo di vettori spaziali, infrastrutture di supporto e tecnologie di esplorazione.

    Un attore chiave nello scenario spaziale internazionale:

    La Cina si propone come un attore chiave nello scenario spaziale internazionale, promuovendo la cooperazione pacifica e lo sviluppo congiunto di tecnologie spaziali. La partecipazione alla Stazione Spaziale Internazionale e la recente firma di accordi di collaborazione con altri paesi testimoniano l'impegno cinese nella cooperazione spaziale globale.


    Obiettivo: Ritornare sul lato nascosto della Luna per raccogliere campioni di roccia e suolo lunare.

    Inizio missione: 3 maggio 2024

    Nave spaziale: La missione Chang'e 6 è composta da quattro componenti: un orbiter, un lander, un ascensore e un modulo di rientro.

    Successi finora:

  • Lancio avvenuto con successo il 3 maggio 2024 dal Centro spaziale di Xichang.

  • Prossimi passi:

  • L'orbiter entrerà nell'orbita lunare il 5 maggio 2024.
  • L'atterraggio del lander e del rover è previsto per la fine del 2024 nel bacino del Polo Sud-Aitken (SPA) sulla faccia nascosta della Luna.
  • Il rover Yutu-8 raccoglierà campioni di roccia e suolo lunare, che verranno poi riportati sulla Terra nel 2025.

  • Cosa rende speciale questa missione:

  • È la prima volta che una sonda cinese raccoglie campioni sul lato nascosto della Luna.
  • I campioni di roccia e suolo potrebbero fornire nuove informazioni sulla geologia e sulla storia lunare.
  • La missione rappresenta un altro passo importante nel programma di esplorazione spaziale cinese, la costruzione di una stazione spaziale orbitante entro il 2025, inviare astronauti sulla Luna entro il 2030 e l'esplorazione di Marte nel medio-lungo termine.

  • Significato per l'Italia:

  • L'Italia partecipa al programma cinese di esplorazione spaziale con il proprio strumento PΑNCLASP, che si trova a bordo dell'orbiter Chang'e 5.
  • Lo strumento PΑNCLASP studierà la composizione chimica della superficie lunare.
  • La partecipazione dell'Italia a questa missione dimostra l'impegno del paese nella ricerca spaziale internazionale.

  • La missione Chang'e 6 è una missione ambiziosa che potrebbe portare a nuove scoperte scientifiche sulla Luna. L'Italia è orgogliosa di partecipare a questa missione e di contribuire all'esplorazione spaziale pacifica.

    Note aggiuntive:

  • La Cina ha già effettuato due missioni con successo sul lato nascosto della Luna: Chang'e 4 nel 2019 e Chang'e 5 nel 2020.
  • Il programma di esplorazione spaziale cinese è il secondo più grande al mondo, dopo quello degli Stati Uniti.
  • La Cina è l'unica nazione ad aver effettuato un atterraggio sul lato nascosto della Luna.

  •  

    Qualcomm è pronta a scuotere il panorama dei PC con l'introduzione di due nuove serie di processori basati su architettura Arm: Snapdragon X e Oryon. Questi chip promettono di rivoluzionare il mercato dei computer portatili, offrendo prestazioni eccellenti, efficienza energetica superiore e una connettività senza precedenti.

    Snapdragon X: Progettato per i laptop Windows on Arm di fascia alta, Snapdragon X rappresenta l'apice dell'innovazione Qualcomm. Dotato di core Oryon personalizzati e della potente GPU Adreno, questo processore offre prestazioni che superano persino i chip M2 Max di Apple.

    Snapdragon X Elite: il primo chip della serie X, con CPU Oryon e GPU Adreno prossima generazione. Promette prestazioni "rivoluzionarie" per i laptop Windows on Arm, rivaleggiando con i processori Apple M e AMD Ryzen. Snapdragon X Elite vanta una CPU Oryon con un incremento del 37% delle prestazioni e del 54% dell'efficienza energetica rispetto ai competitor. Oltre alle prestazioni e all'efficienza, Oryon offre altri vantaggi:

    Intelligenza artificiale e machine learning: Oryon integra un motore AI e machine learning dedicato, che abilita funzionalità come la fotografia computazionale avanzata e l'assistenza intelligente.

    Sicurezza: Oryon include diverse funzionalità di sicurezza per proteggere i dispositivi da minacce informatiche.

    Oryon: La serie Oryon alimenta la prossima generazione di PC Windows on Arm. Progettata per una vasta gamma di dispositivi, dai laptop entry-level ai Chromebook premium, questa serie offre un equilibrio ottimale tra prestazioni, efficienza e prezzo.

    Un futuro più luminoso per i PC Arm:

    L'ingresso di Qualcomm nel mercato dei processori Arm per PC apre nuove entusiasmanti possibilità. Con la concorrenza che aumenta, i consumatori possono aspettarsi una maggiore scelta, prezzi più bassi e innovazioni più rapide.

    Ecco alcuni dei vantaggi chiave dei processori Qualcomm Arm per PC:

    Prestazioni elevate: Snapdragon X e Oryon offrono prestazioni eccellenti, adatte anche alle attività più impegnative come l'editing video o il gaming.

    Efficienza energetica superiore: L'architettura Arm è rinomata per la sua efficienza energetica, che si traduce in una maggiore durata della batteria e un minor consumo energetico.

    Connettività senza precedenti: I processori Qualcomm integrano modem Snapdragon 5G all'avanguardia, che offrono velocità di connessione gigabit e una latenza ridotta.

    Compatibilità software ampliata: Windows on Arm continua a migliorare la sua compatibilità con le applicazioni tradizionali, offrendo una vasta gamma di software per soddisfare le esigenze di tutti gli utenti.



    Appena pubblicati in Cina i dettagli dello Snapdragon 8 Gen4 a 3 nm con core Oryon!!


    Conclusione:

    Con l'introduzione di Snapdragon X e Oryon, Qualcomm ridefinisce le aspettative per i PC Arm. Questi processori offrono un'eccezionale combinazione di prestazioni, efficienza e connettività, aprendo la strada a una nuova era di computing portatile. I primi dispositivi con processori Snapdragon X e Oryon dovrebbero essere disponibili entro fine 2024.

    Da sapere:

    La fine dell'esclusiva di Qualcomm per i chip Arm su laptop Windows nel 2024 porterà all'ingresso di nuovi attori nel mercato, come AMD e Nvidia, aumentando la concorrenza e favorendo i consumatori.

     
    Clicca per ordinare su Amazon la scheda logica scontata a 87€ (-13%)

    Se sei interessato ad un vero PC da usare come mediacenter, per navigare in internet, controllare la posta o utilizzare la videoscrittura o un foglio di calcolo non rinunciando ad una interfaccia accattivante e funzionale, ecco tutto ciò che ti serve!

    ...

    Continua a leggere...

     
    Di Alex (del 27/04/2024 @ 17:56:44, in Universo Apple, letto 248 volte)
    Approfitta della super offerta prima che scada: solo 579€ invece di 729€!!!


    Differenze principali tra Mac Mini M1 e M2:

    CPU e GPU:

    M1: CPU 8-core (4 performance e 4 efficiency) e GPU 7-core.
    M2: CPU 8-core (4 performance e 4 efficiency) e GPU 10-core.

    Prestazioni:

    M2: Fino al 18% più veloce in CPU single-core e fino al 35% più veloce in GPU rispetto all'M1.

    M2 Pro: Fino a 1,9 volte più veloce in CPU e fino a 2,4 volte più veloce in GPU rispetto all'M1.

    Memoria:

    M1: Supporta fino a 16GB di memoria unificata.
    M2: Supporta fino a 24GB di memoria unificata.

    Media Engine:

    M2: Un media engine più potente per la gestione di video ProRes, H.264 e HEVC, con supporto a flussi multipli fino a 8K.

    Connettività:

    M1: Wi-Fi 6 e Bluetooth 5.0. M2: Wi-Fi 6E e Bluetooth 5.3.

    Altre differenze:

    M2: Supporta un display esterno aggiuntivo fino a 8K (M1 supporta fino a 6K). M2: Porta Gigabit Ethernet integrata da 10Gb (M1 ha una porta Gigabit Ethernet).

    Benchmark:

    Nei test, il Mac Mini M2 con chip base ha mostrato un miglioramento medio del 12% rispetto all'M1 nei test single-core e fino al 20% nei test multi-core.
    Le prestazioni per attività specifiche come la transcodifica video ProRes in Final Cut Pro sono fino a 2,4 volte più veloci su M2 Pro rispetto all'M1.
    Le prestazioni in Adobe Photoshop sono fino al 50% più veloci su M2 Pro rispetto all'M1.
    In generale, il Mac Mini M2 offre prestazioni migliori in CPU, GPU e media engine rispetto all'M1. Ha anche una migliore connettività e supporta più memoria e display esterni. Il Mac Mini M2 Pro offre prestazioni ancora migliori, ma a un prezzo più alto.

    Quale Mac Mini scegliere dipende dalle tue esigenze e dal tuo budget.

    Se ti serve un computer desktop base per attività quotidiane come la navigazione web, l'email e l'elaborazione di testi, l'M1 è un'ottima scelta. Se hai bisogno di più potenza per attività come l'editing video o fotografico, il rendering 3D o il gaming, l'M2 o l'M2 Pro sono una scelta migliore.

    [Fonte: Macrumors]


    Ottima videorecensione di HDBlog.it!
     

    ProteusSF-Aureo closed PRIVATE betatester program is completed!


    Please don't ask it even as betatester, I'll release it under GPLv3 once the AI-modules will be ready!

    OFFERING only PC, Mac M1|Intel & Android compilation of Stockfish and all open sources engines. ASK ME TO DO THE JOB FOR YOU FOR 10€!!


    ProteusSF FREE DEMO public release
    ProteusSF-Piranha 15.1 (with GPLv3 source)
    updated to last Stockfish 15.1 + Polybook support




    I'm developing next-gen ProteusSF with Artificial Intelligence


    ...

    Continua a leggere...

     
    Anthropic, azienda specializzata nello sviluppo di intelligenza artificiale, ha annunciato il lancio di Claude 2.1, il nuovo aggiornamento dell'intelligenza artificiale generativa Claude.

    L'aggiornamento introduce una serie di nuove funzionalità e miglioramenti che rendono Claude ancora più potente e versatile.

    Una delle principali novità è l'aumento della capacità del modello, che ora è il doppio di quella di GPT-4 Turbo, uno dei modelli di intelligenza artificiale generativa più avanzati sul mercato.

    Questo significa che Claude è ora in grado di generare documenti molto più lunghi e complessi, come ad esempio un codice sorgente completo di un'applicazione o un poema letterario.

    Inoltre, Claude 2.1 introduce i "prompt di sistema", che consentono all'utente di fornire istruzioni più precise al modello.

    I prompt di sistema possono essere utilizzati per definire il ruolo che l'utente desidera che il modello svolga, ad esempio "ricercatore", "scrittore" o "artista".

    In questo modo, il modello è in grado di generare risposte più accurate e pertinenti alle esigenze dell'utente.

    Infine, Claude 2.1 è stato migliorato anche in termini di prestazioni, con un aumento della velocità di generazione del testo del 20%.

    Questa innovazione rende Claude ancora più conveniente da utilizzare, soprattutto per le applicazioni che richiedono la generazione di grandi quantità di testo.

    In conclusione, Claude 2.1 è un aggiornamento significativo che rende l'intelligenza artificiale generativa di Anthropic ancora più potente e versatile.

    Le nuove funzionalità e i miglioramenti introdotti rendono Claude un'opzione sempre più interessante per una vasta gamma di applicazioni, dall'analisi dei dati alla generazione di contenuti creativi.
     
    Di Alex (del 22/11/2023 @ 00:00:01, in Nuove Tecnologie, letto 498 volte)

    [Update 3] Fine della telenovela? Sam Altman e il suo Team sono tornati in OperAI!

    [Update 2] Colpo di scena: Microsoft ha proposto di assumere Sam Altman ed il suo team che si era anch'esso licenziato da OpenAI!

    [Update 1] Dietrofront di OpenAI. Ma ora é Altman a rivolgersi altrove!

    Il consiglio di amministrazione di OpenAI ha annunciato il 16 novembre 2023 che Sam Altman non è più il CEO dell'azienda. La decisione è stata presa a seguito di una "revisione deliberativa" del board, che ha concluso che Altman "non è stato costantemente sincero nelle sue comunicazioni".

    Al suo posto, è stata nominata ad interim Mira Murati, CTO di OpenAI.

    Altman è stato CEO di OpenAI dal 2015 e ha guidato l'azienda attraverso una serie di successi, tra cui il lancio di ChatGPT, un modello di intelligenza artificiale conversazionale che ha rivoluzionato il modo in cui interagiamo con l'IA.

    La sua partenza rappresenta un punto di svolta per OpenAI, che si appresta a navigare in una nuova fase di transizione.

    Microsoft, che ha investito miliardi in OpenAI, ha riaffermato il suo impegno a lungo termine nei confronti dell'azienda, sottolineando la fiducia nella nuova leadership di Murati.

    La causa precisa dell'allontanamento di Altman non è stata resa nota, ma il suo licenziamento ha suscitato una serie di reazioni nel settore tecnologico. Molti hanno espresso sorpresa e curiosità riguardo al futuro di OpenAI, specie in un momento in cui la concorrenza nel campo dell'IA è più accesa che mai.

    Solo il tempo ci dirà quali saranno le conseguenze di questo scossone per OpenAI.

     
    Di Alex (del 21/11/2023 @ 00:00:01, in Nuove Tecnologie, letto 458 volte)

    L'intelligenza artificiale (AI) sta rapidamente diventando una parte integrante della nostra vita quotidiana. È già utilizzata in una varietà di applicazioni, dagli smartphone alla domotica ai call center. Sui telefoni cellulari, l'AI viene utilizzata per migliorare le prestazioni e l'esperienza degli utenti. Ad esempio, l'AI viene utilizzata per riconoscere i volti e le parole, per personalizzare le impostazioni del dispositivo e per migliorare la durata della batteria. Nella domotica, l'AI viene utilizzata per creare case più intelligenti e automatizzate. Ad esempio, l'AI può essere utilizzata per controllare i dispositivi domestici, per monitorare l'ambiente e per fornire suggerimenti personalizzati. Nei call center, l'AI viene utilizzata per migliorare l'efficienza e la soddisfazione dei clienti. Ad esempio, l'AI può essere utilizzata per rispondere alle domande dei clienti, per risolvere i problemi e per fornire servizi personalizzati.

    Alcuni dei prossimi benefici dell'AI in queste aree:

    Smartphone

    Personalizzazione ancora più avanzata: l'AI sarà in grado di comprendere meglio le preferenze e le esigenze degli utenti per personalizzare i dispositivi mobili in modo ancora più accurato. Sicurezza migliorata: l'AI sarà in grado di rilevare e bloccare le minacce alla sicurezza, come il malware e le frodi. Nuove funzionalità e servizi: l'AI consentirà di sviluppare nuove funzionalità e servizi innovativi, come la traduzione simultanea e la realtà aumentata.

    Domotica

    Case ancora più intelligenti e automatizzate: l'AI consentirà di creare case che sono più efficienti, più confortevoli e più sicure. Sicurezza migliorata: l'AI sarà in grado di monitorare l'ambiente domestico per rilevare potenziali minacce. Nuovi servizi e funzionalità: l'AI consentirà di sviluppare nuovi servizi e funzionalità, come la consegna automatizzata dei pasti e la gestione dei rifiuti.

    Call center

    Efficienza ancora più elevata: l'AI consentirà di automatizzare le attività più semplici, liberando i dipendenti per concentrarsi su compiti più complessi. Soddisfazione dei clienti migliorata: l'AI consentirà di fornire un servizio clienti più personalizzato e proattivo. Nuove funzionalità e servizi: l'AI consentirà di sviluppare nuovi servizi e funzionalità, come la possibilità di chattare con un agente virtuale o di ricevere assistenza da un chatbot. In conclusione, l'AI ha il potenziale per migliorare significativamente la nostra vita quotidiana. Nei prossimi anni, vedremo l'AI essere utilizzata in nuove e innovative applicazioni, che renderanno le nostre vite più semplici, più convenienti e più sicure.

    Ecco una interessante analisi da una recente conferenza TED Talks Italiana

     
    Aggiornamento del 18/11/2023 Il secondo test di sabato è andato leggermente meglio rispetto al passato. Il buster è esploso dopo 15 minuti invece di 5 come il precedente e la navicella si era già sganciata. Saranno necessari tanti altri test prima che sia una volo sicuro per un equipaggio che possa atterrare sulla Luna!




    Il programma Artemis è un programma di esplorazione lunare della NASA che ha lo scopo di riportare gli esseri umani sulla Luna entro il 2025. Il programma prende il nome dalla dea greca Artemide, dea della caccia, della luna e della natura selvaggia.

    Obiettivi

    Gli obiettivi del programma Artemis sono:

    Riportare gli esseri umani sulla Luna entro il 2025, in particolare la prima donna e il prossimo uomo.

    Stabilire una presenza sostenibile sulla Luna entro la fine degli anni 2020. Preparare il terreno per future missioni su Marte.


    Fasi

    Il programma Artemis è diviso in quattro fasi:

    Artemis 1: Volo di prova non pilotato del razzo Space Launch System (SLS) e della navicella spaziale Orion.
    Artemis 2: Volo pilotato dell'Orion che circumnavigherà la Luna.
    Artemis 3: Sbarco sulla Luna nella regione del polo sud lunare.
    Artemis 4: Missione di esplorazione della superficie lunare.

    Tecnologia

    Il programma Artemis si basa su una serie di nuove tecnologie, tra cui:

    Il razzo Space Launch System (SLS), il razzo più potente mai costruito.
    La navicella spaziale Orion, progettata per trasportare gli astronauti sulla Luna e oltre.
    Il modulo lunare Gateway, una stazione spaziale orbitante attorno alla Luna che fornirà supporto alle missioni di esplorazione lunare.

    Partner internazionali

    Il programma Artemis è un programma internazionale che coinvolge la NASA, l'Agenzia Spaziale Europea (ESA), l'Agenzia Spaziale Giapponese (JAXA) e l'Agenzia Spaziale Canadese (CSA).

    Stato attuale

    Il programma Artemis è in corso di sviluppo.

    Cronologia degli obiettivi conseguiti

    2020: L'amministrazione Biden annuncia il programma Artemis.
    2021: La NASA assegna i contratti per la costruzione del razzo SLS e della navicella spaziale Orion.
    2022: Il razzo SLS viene assemblato per la prima volta, testando la navicella spaziale Orion.

    Conseguenze

    Il programma Artemis ha il potenziale di rivoluzionare l'esplorazione spaziale. Il ritorno degli esseri umani sulla Luna dopo oltre 50 anni sarà un momento storico. Il programma Artemis potrebbe anche aprire la strada a future missioni su Marte e altri pianeti.

    Critiche

    Il programma Artemis è stato criticato per il suo costo elevato e per il suo ritmo troppo ambizioso. Alcuni esperti hanno anche espresso preoccupazione per il fatto che il programma potrebbe concentrarsi troppo sull'esplorazione umana e non abbastanza sull'esplorazione robotica.




    La missione spaziale Artemis 1 è stata il primo volo di collaudo senza equipaggio del programma Artemis della NASA. Il razzo vettore Space Launch System (SLS) ha lanciato il veicolo spaziale Orion dal Kennedy Space Center della NASA in Florida il 16 novembre 2022.

    La missione ha avuto lo scopo di dimostrare l'affidabilità dell'SLS e dei sistemi principali dell'Orion, incluso il modulo di servizio, in preparazione di un volo con equipaggio. Ha anche collaudato lo scudo termico dell'Orion in un rientro ad alta velocità. L'Orion ha raggiunto una distanza di circa 480.000 chilometri dalla Terra e ha effettuato due sorvoli ravvicinati della Luna. Il primo sorvolo, avvenuto il 20 novembre, è stato a una distanza di circa 110.000 chilometri dalla Luna. Il secondo sorvolo, avvenuto il 2 dicembre, è stato a una distanza di circa 60.000 chilometri dalla Luna. L'Orion ha poi effettuato un rientro sulla Terra il 11 dicembre 2022. La capsula è atterrata nell'Oceano Pacifico, a circa 1.600 chilometri dalla costa della California. La missione Artemis 1 è stata un successo totale. Ha dimostrato che l'SLS e l'Orion sono pronti per i voli con equipaggio. Ecco alcuni dei risultati specifici della missione: L'SLS ha funzionato perfettamente, come previsto. L'Orion ha sopportato con successo le condizioni del viaggio nello spazio profondo. Lo scudo termico dell'Orion ha funzionato correttamente, proteggendo la capsula dal calore del rientro. La missione Artemis 1 ha segnato un importante passo avanti nel programma Artemis. Ha dimostrato che la NASA è sulla buona strada per riportare gli esseri umani sulla Luna nel 2024.