Powered by Jasper Roberts - Blog
Home Archivio Microsmeta Portal Galleria Forum Podcast Contatti
Cerca in Digital Worlds
 

English Translation

Mobile & Desktop layout

VISUALE PICCOLA? ZOOM



Contatta il webmaster
Alex - Microsmeta


Martina - Redazione
Social Media Manager


Think different!
Molla Apple e spendi 1/3!


Apple alza ancora i prezzi?
iPhone 11 Pro No grazie!


...Passato ad Android :-)


ACCESSORI PER APPLE
A 1/4 DEL COSTO IN ITALIA!
Cinturini cavi caricatori cover stand

Clicca Mi piace e seguimi!


Clicca per seguire
Microsmeta!



Seguici anche su Google+



Nelle cerchie di 257 persone

Pertecipa a Digital Worlds

Sconti imbattibili Gearbest
Qualità spendendo metà
Tablet Android e Windows
-50% dei prezzi in Italia!


Gearbest Prezzi imbattibili Gearbest
I migliori smartphone Xiaomi ai prezzi più bassi

Spedizioni GRATIS rapide. Confronta qualità-prezzo con altri marchi famosi!

TopTecnoPodcast
CLICCA PER VEDERLI
TopPodcastITA

Scacchi,
cibo per la mente!

Russian Grandmaster
Natalia Pogonina









Ci sono 248 persone collegate


Feed XML RSS 0.91 Microsmeta Podcast
Feed XML RSS 0.91 Feed RSS Commenti
Feed XML RSS 0.91 Feed RSS Articoli
Feed XML Atom 0.3 Feed Atom 0.3



fran├žais Visiteurs Français

english English Visitors

< novembre 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
    
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
 
             

Titolo
Antivirus-Firewall-VPN (9)
BarCamp (11)
Chiacchiere Varie (30)
CuriositÓ (30)
ENGLISH VERSION (1)
Fantascienza-Misteri (21)
FIBRA ADSL LTE 4G (12)
Gadgets vari (9)
Giochi intelligenti (3)
Guide Digital Worlds (11)
Hardware (17)
Internet - Web 2.0 (56)
Linux - open source (150)
Mac OSX (28)
Microsmeta Podcast (20)
Microsoft Windows (6)
Netbook (8)
Netbook - Tablet (5)
Nuove Tecnologie (118)
PC Android (4)
PC desktop all-in-one (5)
Robotica (53)
Salute e benessere (3)
Scienza e Spazio (36)
Smart Home Amazon Google (1)
Smartphone (24)
Smartphone Android (104)
Smartphone HP Palm (3)
Smartphone iPhone (83)
Smartphone Linux (7)
Smartphone Symbian (4)
Smartphone Win (29)
Smartwatch-Wearable (1)
Social networks (13)
Software (40)
Sviluppo sostenibile (26)
Tablet (45)
Tecnologia indossabile (1)
TV e Video on-line (47)
ultrabook (1)
Universo Apple (53)
Universo Blog (4)
Universo Google (14)
Universo Microsoft (37)
Universo Podcast (16)
Version Franšais (1)
Videogiochi (23)
WiFi WiMax (4)

Catalogati per mese:

Gli interventi pi¨ cliccati

Ultimi commenti:
Con un cavo mini-HDMI to HDMI ...
09/05/2014 @ 12:12:30
Di Alex - Microsmeta
Ciao Alex, ma in pratica come ...
09/05/2014 @ 11:58:50
Di Silvia

Titolo
Bianco e nero (1)
Colore (12)

Le fotografie pi¨ cliccate

Titolo
Quale sistema operativo usi principalmente?

 Windows 10
 Windows 8-8.1
 Windows 7
 Windows XP
 macOS High Sierra
 macOS Sierra
 OSX Precedenti
 Linux
 iOS
 Android

Fonte: NETMARKETSHARE



Titolo
Listening
Musica legale e gratuita: Jamendo.com

Reading
Libri:
Come Internet cambierÓ la TV per sempre di Tommaso Tessarolo

Gomorra di Roberto Saviano

Ragionevoli Dubbi di Gianrico Carofiglio
Se li conosci li eviti di Marco Travaglio

Watching
Film:
The Prestige
Lettere da Hiwo Jima
Masseria delle allodole
Le vite degli altri
Mio fratello Ŕ figlio unico
DÚjÓ vu - Corsa contro il tempo
Ti amer˛ sempre
The millionaire | 8 Oscar







12/11/2019 @ 04:38:09
script eseguito in 67 ms



Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
Di Alex (del 17/10/2015 @ 18:40:43, in Tablet, letto 44236 volte)
Questa recensione non sarà una mera presentazione delle caratteristiche tecniche del prodotto, che se volete trovate qui, ma una lunghissima prova su strada con valutazioni, consigli, trucchi e modifiche per Google Android 4.1.1 Jelly Bean e update successivi fino all'ultimissimo Android 6.0 ! Confrontatelo anche col nuovo Asus Nexus 7 2013 e coll'Asus Padfone 2 tablet 10.1 pollici, il "fratello" maggiore, per vedere le differenze di Android in una versione personalizzata da Asus!
<- A sinistra il nuovo Nexus 9, tecnicamente valido ed attuale, che non ha avuto il successo sperato perchè troppo costoso, finalmente ad un prezzo interessante!!



Partecipate alla ottimizzazione in progress, chiedendo approfondimenti
(o dando suggerimenti
; - ) ) su Twitter , Facebook e Google+


Aggiornamento 7 Dicembre - Fine abbastanza disonorevole per questo tablet che ho seguito nella sua evoluzione per tre anni. E' cascato da 40 centimetri, ha continuato a funzionare per un paio di giorni come se nulla fosse successo e poi da un momento all'altro il touchscreen è diventato completamente irresponsivo, pur non essendosi apparentemente rotto l'LCD! Poco male, era ormai obsoleto e non aveva risorse sufficienti per aggiornarlo a Lollipop neanche con una ROM non ufficiale. Ho acquistato quindi un Asus ZenPad 10 col quale continuerò i test di Android che finalmente supporta alla grande Android 5.0.2 e che sarà sicuramente aggiornato a Marshmallow e dico addio ai Google Nexus fino a quando non torneranno ad essere competitivi nel prezzo, solidi, stabili e innovativi!

Aggiornamento 17 Ottobre - Disponibile sul sito XDA il primo porting non ufficiale di Android 6.0 Marshhmallow per la versione Wifi !! L'utente Dmitry Grinberg che l'ha realizzato afferma che è completamente funzionante, ma io aspetto che sia qualcun altro a verificarlo ; - ) Nell' ultimo anno la politica commerciale relativa ai dispositivi Nexus (e il team di sviluppatori che realizza adattamenti frettolosi sempre pieni di bug) mi hanno molto deluso e, se anche su un Nexus 5 con 2 GB ha ancora qualche lag, immagino che non possa certo essere meglio con solo 1 GB RAM a disposizione e un primissimo porting... Magari se mi si inchiodasse Android 4.4.4 (che da mesi va benissimo, era proprio Lollipop il bug) con una futura release potrei riprovarci! Sono disponibile comunque a darvi supporto se ci voleste provare perchè sono curiosissimo del risultato : - )


NON MI ASSUMO RESPONSABILITA' SE LA PROCEDURA NON FUNZIONA
Io la considero solo la prova che il porting è possibile (alla faccia di Google che con Lollipop 5.1.1 c'ha "ufficialmente" lasciato in un pantano) e i vari modders possono mettersi all'opera per rilasciare qualcosa di stabile.

PREREQUISITI: Bootloader sbloccato e TWRP.

Se volete installare la ROM tramite fastboot: Fate prima un Wipe Data , Dalvik e Cache . Dopodichè scaricate la ROM da QUI e infine installatela tramite fastboot .

Se volete installare la ROM tramite TWRP : Scaricate la ROM da QUI e copiate il file zip all'interno del telefono . Entrate in recovery e fate un Wipe Data , Dalvik e Cache . Infine flashate la ROM e riavviate il dispositivo .


In questa demo sembra funzionare bene, ma ha poche app installate


19 Maggio - Non ci casco più! Ciao Lollipop.. 2░ downgrade a KitKat 4.4.4


Kitkat 4.4.4 è pure più bello (soprattutto "App recenti") privo di bug e funzionano tutte le app!

Downgrade!! Mi serve un tablet funzionante, non m'interessa d'avere (formalmente) l'ultimissima versione del sistema operativo se questa pregiudica le prestazioni e lo rende inservibile. Dopo aver provato Lollipop 5.0.2 , 5.1 e 5.1.1, sono arrivato alla constatazione che il bug non si manifesta subito dopo l'aggiornamento, ma (beffardamente) una volta che sono state re-installate e avviate più volte tutte le app! Sembrerebbe come se la cache o i file temporanei si corrompessero lentamente e progressivamente, impegnando sempre più risorse hardware! Si può tentare un wipe della cache o l'ottimizzazione con le varie utility tipo SD Maiden, ma sono tutte soluzioni temporanee! Ci si illude ogni volta che il memory leak sia stato risolto, per ritrovarsi dopo qualche giorno un sistema impastato! Mi chiedo se Google si limiti ad effettuare i test sul sistema appena installato o aggiornato con le app di base (all'inizio in effetti sembra pure scattante) o invece lo provi a lungo, verificando anche app pesanti come Facebook e Chrome e simulando un uso reale. Con risorse hardware limitate Android 5.x in pratica annaspa.. ! Kitkat invece va bene con solo 1 GB RAM. Ho twittato @GoogleNexus tutta la mia frustrazione e vi esorto a fare altrettanto, servisse mai ad indurli a rilasciare un (ultimo) dignitoso aggiornamento Android M per Nexus 7 2012 senza memory leak né regressioni prestazionali, il rischio è che ci abbandonino definitivamente dopo questa ennesima ciofega!

PS: Dopo 9 giorni di uso intenso Kitkat funziona bene. E' Lollipop il bug!



AGGIORNAMENTO 18 Maggio ..Come ampiamente previsto, dopo qualche giorno il sistema è tornato irresponsivo! Mentre lo uso, spesso la schermata diventa tutta nera per 30 secondi e a volte si riavvia con le PALLE colorate che girano. Ehh, se girano! : - \ . A questo punto aspetto il Google I/0 del 28 Maggio per vedere se esce presto Android M Preview, ma intanto reinstallo Kitkat 4.4.4 . E' evidente ormai che Lollipop necessita di hardware più aggiornato: 2-3 GB di RAM, CPU e GPU più veloci. Ecco perchè i produttori maggiori stentano ad aggiornare dispositivi top di gamma di solo 1-2 anni fa e i cinesi non hanno mai invaso il mercato con smartphone e tablet Lollipop economici!

AGGIORNAMENTO 5 Maggio ..Ehi fu. Siccome immobile, proviamo pure st'ennesimo aggiornamento di Lolliflop / Laggypop , fosse mai che quei geniacci di Google dopo SOLO 6 mesi siano finalmente riusciti a fissare il bug della Memory Leak ; - ) . Disponibile la factory image LMY47V per Nexus 7 (2012) Wifi . Installata tramite Nexus Root Toolkit 2.0.5 (almeno lui funziona sempre : - ) ) . Iniziano i test, rimanete sintonizzati e incrociate le dita!


Click per ingrandire

Nei primi test sembra più reattivo e non ci sono inchiodamenti! : - D


Anche il root è ok! 5.1.1 dedicato a chi ha speso 889€ e aspetterà mesi : - \

AGGIORNAMENTO 16 Aprile Tra le tante funzioni, SD Maid Pro consente anche di disattivare l'avvio automatico dei processi (opzione controlla le applicazioni) alleggerendo molto l'avvio e liberando la CPU da task troppo impegnativi.

AGGIORNAMENTO 02 Aprile Installato [Root] Kernel Tweaker che aggira il problema migliorarando le prestazioni, anche se non corregge il bug. Fortunatamente, fra i device ufficialmente supportati, è incluso anche il nostro Nexus 7 2012 di tre anni fa! Ma a questo punto sono sempre più sconcertato dal lavoro di Google. Possibile che sia necessario rivolgersi ad uno sviluppatore esterno per ottimizzare un sistema operativo ormai rilasciato da 5 mesi??

AGGIORNAMENTO 22 Marzo Continua l'ottimizzazione del Nexus 7 2012, che sente tutto il peso degli anni e soprattutto paga il fatto di disporre di solo 1 GB di RAM, senza un bugfix efficace per risolvere definitivamente il memory leak da parte di Google. Ho sostituito l'inusabile Chrome, pieno di procedure spione che lo rendono un mattone, col leggerissimo Now Browser Pro e l'altrettanto invadente e pesante Facebook con FastLite. Ma dato che quest'ultimo, pur funzionando bene, ha banner pubblicitari troppo frequenti, li ho eliminati con AdAway. Infine ho sostituito le loro brutte icone con quelle originali, tramite Icon Changer, che consente anche di rinominarle. Come launcher ho scelto Google Now, altrimenti l'interfaccia, dopo tutta questa fatica, sembra quella vecchia di Android 4.4.4 KitKat!

...CHI FA DA SE FA PER TRE ; - )

Google dopo la 5.0, la 5.0.2 e la 5.1 non ha risolto il memory leak..?? X - |


Migliaia di programmatori Android al lavoro e dopo 5 mesi non riescono a capire qual'è il problema che affligge tutti i Nexus, ma a quanto pare anche i Samsung Galaxy e i Sony Xperia Z ? Stesse Google diventando un carrozzone incontrollabile come Microsoft ? La cosa ancora più assurda è che alcune di queste app, indispensabili per aggirare il problema e restituire usabilità ai device incautamente aggiornati, sono state rimosse dal Google Play (ad esempio l'ottima AdAway per rimuovere la pubblicità di ..Google : - \ ) oppure richiedono il root (come RAM Booster) . Per cui queste modifiche non sono certo alla portata di tutti..

Finalmente dopo root e aggiunta di varie app ho risolto crash e lentezze!


AGGIORNAMENTO 18 Marzo Ho sbloccato il bootloader ed effettuato il root con Nexus Root Toolkit 2.0.4, per poter installare RAM Booster e tentare di ottimizzare la memoria prima del rilascio di Android 5.1.1 col probabile fix del memory leak che è diventato una barzelletta anche su Nexus 4, 5 e 6!



AGGIORNAMENTO 13 Marzo Effettuato l'update OTA anticipato tramite ADB sideload, seguendo questa semplice guida. Ho così preservato le 143 applicazioni che avevo installato e i dati. Da notare che è venerdì 13 ; - ) e inizio il crash test proprio oggi per vedere se COME AL SOLITO, Android Lollipop parte velocissimo e poi, una volta reinstallate tutte le app, diventa una lumaca inusabile!!! ..Stay tuned, così in caso se si "sbragasse" anche stavolta vi risparmio l'ennesimo ripristino a Kitkat!


Click per ingrandire



Note:
- Quinto giorno di test. Purtroppo l'interfaccia è solo un po' più fluida e con meno impuntamenti rispetto alla 5.0 e alla 5.0.2! Per esempio sul mio dispositivo Chrome inchioda ancora richiedendo il riavvio (è già di suo pesantissimo in dati e cache occupati e pur essendo fondamentale per Google viene ancora gestito male!). L'ho disattivato e sostituito col leggerissimo Now Browser Extended. Il collo di bottiglia è dovuto al solito memory leak, bug relativo al consumo eccessivo di memoria fino alla sua saturazione, che è ancora presente pure sul Nexus 5, ma sui device con solo 1 GB di RAM si sente particolarmente! Fortutamente sembra che qualche giorno fa sia stata finalmente individuata la causa del sovraccarico nel kernel e, corretto definitivamente il problema, il bugfix arriverà col prossimo update Lollipop 5.1.1.


AGGIORNAMENTO 10 Marzo 2015 - Rilasciata la factory image Android 5.1 per Nexus 7 (2012) Wifi . La prova di HDBlog che vedete sotto, in realtà è relativa al Nexus 5, ma sembra che almeno sullo smartphone il sistema operativo sia stato finalmente ottimizzato, soprattutto per quanto riguarda l'uso della RAM. E' il problema principale che ho riscontrato con le versioni precedenti e che mi ha fatto tornare a KitKat. Per quanto riguarda le nuove funzionalità, ce ne sono poche e sono relative soprattutto alle impostazioni ed alle notifiche. Qui trovate la procedura di aggiornamento tramite adb sideload. Benchè apparentemente semplice, quest'ultima cancella tutti i dati e le app e non è esente da rischi, quindi se non vi sentite sicuri vi conviene aspettare l'aggiornamento automatico over-the-air (OTA) che invece non resetta il tablet allo stato iniziale. Io farò così, se non passa troppo tempo, visto che la 4.4.4 mi funziona bene. Voglio inoltre assicurarmi che non siano stati introdotti nuovi bug!



AGGIORNAMENTO 7 Gennaio 2015 - L'involuzione della specie!
Alla fine ho reinstallato il precedente Android 4.4.4 KitKat utilizzando Nexus Root Toolkit !!! Come in Blade Runner, ho deciso di riprendermi il controllo del mio Nexus.

Perchè sono deluso? Disponibile ormai come aggiornamento OTA, anche la versione 5.0.2, una volta reinstallate tutte le app, ha iniziato a rallentare fino a patire freeze fastidiosissimi di 30-60 secondi, crash e riavvii. Non si capisce cosa stia combinando Google, rovinando un sistema operativo che funzionava e rendendo irreperibili e costosissimi il suo smartphone e la sua tablet di riferimento Nexus 6 e Nexus 9 (e pure difettosi!) . Su Kitkat girano tutte le app, essendo la versione più diffusa, comprese quelle in Material Design. Inoltre è il sistema più ottimizzato e con meno bug, poichè gode di 6 mesi di perfezionamenti. Aggiornerò Nexus 7 2012 a Lollipop 5.1 solo se sarà davvero debuggato , più stabile e veloce. Tutto sommato, tornando alla versione precedente, non perdo nulla e recupero reattività. Inoltre i nuovi task manager e notification center non mi convincono.. addirittura preferisco le versioni precedenti! Continuerò comunque a tenere d'occhio gli sviluppi di Android 5.0.x tramite la virtualizzazione Genymotion che grazie alla potenza dell'iMac riesce a farlo girare bene. Con queste premesse, mentre trovo inutile jailbreakare il mio iPhone 5 (pur vecchio di 2 anni e contemporaneo a Nexus 7) perchè non va mai in freeze e iOS 8.1.2 non ha limitazioni rispetto alla versione che gira su iPhone 6, ritengo consigliabile effettuare il root su Android 5.0.x per installare alcune app indispensabili per migliorare le prestazioni, l'uso della memoria e la reattività del sistema, come Memory Maid o Link2SD.

Voi avete aggiornato e ne siete soddisfatti?

Riferite la vostra esperienza!

AGGIORNAMENTO 2 Gennaio 2015



Il 26 Dicembre è stato rilasciato l'aggiornamento Android 5.0.2, primo fra tutti, per il Nexus 7 2012 Wifi, e ce n'era davvero bisogno, visto il bug della saturazione della RAM che rendeva lentissimo il sistema. Dopo 3 ripristini di Android 5.0, ho deciso di anticipare i tempi, non attendendo l'aggiornamento automatico OTA e di installarlo tramite Nexus Root Toolkit 1.9.9, lasciando volutamente il tablet unlocked, rooted e con USB DEBUG abilitato nelle impostazioni, in modo da prevenire ulteriori brick risolvibili poi solo tramite laboratorio d'assistenza tecnica. Con Windows 7 virtualizzato su iMac ho dovuto installare i drivers USB di Google ufficiali, altrimenti non mi riconosceva il device!

Come launcher stavolta ho messo Google Now, altrimenti dopo tutta sta fatica non sembra neanche di avere Lollipop: grafica e gestione widget restano le stesse di KitKat con il launcher stock! Inoltre ho installato RAM booster, un daemon gratis che libera la memoria in maniera trasparente, senza nessun intervento dell'utente, ma necessita del root per l'istallazione (una delle ragioni per cui l'ho fatto). Per ora pare finalmente più reattivo, ma incrocio le dita, perchè troppe volte mi ha illuso! Questi inconvenienti non mi succedono mai con iOS8 nonostante l'hardware e la quantità di memoria non siano superiori e questo per me è senz'altro indice di una migliore ingegnerizzazione da parte di Apple.

Incredibile che Nexus 6 e 10 non abbiano ancora ricevuto i fix per i numerosissimi bug che affliggono Lollipop. Se non fosse che è installato solo sull'1% dei dispositivi il malumore degli utenti sarebbe molto più evidente!



AGGIORNAMENTO 27 Novembre 2014


Click per lo screencast ingrandito




Dopo una settimana di prova, non sono molto soddisfatto di Android 5.0! Ho già effettualo lo swipe della cache e l'ho ripristinato allo stato di fabbrica 2 volte a causa di improvvisi rallentamenti (schermo nero a lungo) e lentezza di app come Facebook e Chrome (quest'ultimo praticamente inusabile). E' un aggiornamento ancora acerbo, speriamo arrivi presto Android 5.1 con una montagna di bugfix e ottimizzazioni. Anche l'interfaccia grafica base è deludente, senza Google Now richiamabile con uno swipe a destra, nè i widget accessibili con un lungo tap.. Inoltre le icone sono troppo grandi e lo spazio è usato male, mentre il task switcher a me non piace come estetica. Ho sostituito con Epic Prime il launcher stock, pure dopo il ripristino (non era lui a causare rallentamenti) altrimenti, come interfaccia, per me è un passo indietro rispetto a quella che avevo! Al terzo tentativo sembra finalmente stabile e abbastanza reattivo.. NB Ciliegina sulla torta: durante il ripristino il riavvio finale termina sempre con un bootloop !!! Occorre forzare lo spegnimento e riaccendere il Nexus 7 per sbloccarlo, anche se in realtà s'è installato tutto...! E pensare che tutti i possessori di smartphone e tablet non Nexus appena acquistati non vedono l'ora che arrivi l'aggiornamento pure per loro ...E fosse un caso isolato: per molti utenti i Nexus 4, 5, 6, e 9 non sono da meno ( riguardo ai lag : - D ) AGGIORNAMENTO 18 Novembre 2014
Finalmente disponibile OVER-THE-AIR (OTA) anche in Italia la build LRX21P per Nexus 7 2012 Wifi!

Test eseguito su un Nexus 7 2012 16 GB con ben 144 app installate, per verificare le prestazioni di un tablet aggiornato e non ripristinato da zero come avveniva con le factory images finora disponibili. Il risultato (dopo una pulizia con Power Clean di junk files e RAM) non è male per un tablet acquistato 2 anni e mezzo fa: 17.000+ punti secondo il benchmark Antutu 5.2.0 ! NB: Al primo avvio mi sembrava lento e pieno di lag, ma probabilmente stava solo aggiornando i componenti e le app in background. Ora è veloce e stabile, senza nessun problema per quanto riguarda il wifi o la riproduzione di video, come invece avviene leggendo numerose segnalazioni per il Nexus 7 2013. Non mi piace l'aspetto del nuovo task manager che trovo confusionario e il fatto che non è possibile modificare la grandezza delle icone ed il numero di colonne e righe ed editare il nome delle app nella home. Per questo ho aggiunto il launcher Epic Prime, di cui scrivo sotto. Confido che con i prossimi update migliorerà molto e non ho intenzione di sostituirlo col Nexus 9, primo tablet con Android 5.0 a 389€, almeno fino all'anno prossimo.

TIP: Se cercate una guida completa gratuita alle novità di Lollipop, eccola!

TIP:
Installate Google Now Launcher per accedervi con uno swipe a destra!

TIP: Vi piace il material design ma non volete ingolfare lo storage di smartphone e tablet? Ecco una collezione di 600+ walpapers online!

TIP: Per modificare l'interfaccia stock ed aggiungervi funzionalità, oltre ad organizzare lo spazio (aumentare il numero delle colonne e delle righe) vi consiglio il launcher Epic Prime, col risultato che vedete qui sotto!



AGGIORNAMENTO 14 Novembre 2014
Finalmente disponibile anche il link OTA per scaricare Android Lollipop 5.0 LRX21P dalla KTU84P ed installarlo come aggiornamento invece di dover reinstallare tutto!



AGGIORNAMENTO 12 Novembre 2014
Questa volta Google è stata davvero brava. Già disponibile l'immagine Android 5.0 Lollipop per Nexus 7 2012 Wifi, nonostante sia un tablet di 2 anni fa! Dopo tante indiscrezioni, lo rivela il leak della versione finale, installabile ora se non volete aspettare l'aggiornamento OTA (over-the-air)
Guida installazione della factory image ufficiale leaked di Android.HDBlog.it
Io se non tarda troppo, aspetto quest'ultimo, per non dover reinstallare tutte le app da capo visto che la factory image cancella tutti i dati.


Questa experience review mostra quanto è stabile e veloce!


AGGIORNAMENTO 9 Novembre 2014
Perchè spendere 389 Euro per un Nexus 9 quando Android 5.0 Lollipop funziona ancora perfettamente sul Nexus 7 2012 ? Ecco come installarlo coll'app MultiROM, se Google dovesse tardare troppo il rilascio ufficiale dell'aggiornamento o ripensarci : - D A mio avviso, la serie Nexus era perfetta dai 199 ai 350 Euro. Nexus 7 è meno potente e non ha la camera posteriore, ma chi la usa davvero con un tablet? L'assenza della uscita TV HDMI si risolve con Chromecast. Me lo tengo stretto almeno un altro anno!



AGGIORNAMENTO 5 Settembre 2014
Nuova "ripartenza" per il mio Nexus 7 2012, che improvvisamente un paio di mesi fa aveva smesso di funzionare e non ne voleva sapere di recovery e ripristini, grazie a Maiortek Asus Point e assistenza a Roma che in soli 10 giorni me lo ha riparato fuori garanzia, facendomi un ottimo prezzo, quando ormai non ci speravo più! Ora Android 4.4.4 è stabile e veloce e spero di poter installarci addirittura Android L a Novembre e proseguire con la recensione delle nuove funzionalità.

AGGIORNAMENTO 1 Luglio 2014
Proprio pochi giorni prima che fossero rilasciati Android 4.4.3 e il rapido bugfix Android 4.4.4, il mio ormai vecchietto Nexus 7 2012 ha iniziato a "dare i numeri", riavviandosi di continuo dopo pochi minuti dal boot, mandando in crash tutte le applicazioni e, come uno zombie dei peggiori incubi, ripresentando ad ogni riavvio, tentativo di ripristino allo stato di fabbrica o aggiornamento, l'identico stato precedente e malfunzionante, con tutte le icone, gli sfondi e le impostazioni come se fosse diventato resiliente ad ogni tentativo di modifica software!

AGGIORNAMENTO 10 Dicembre
Rilasciato a sorpresa Android 4.4.2 build KOT49H per Nexus 7 2012, che si è scaricato da solo ed è stato proposto con una notifica senza alcuna forzatura! In effetti Android 4.4 mi aveva lasciato piuttosto perplesso, non solo nessun cambiamento nell'interfaccia rispetto ad Android 4.3 a meno di installare la GoogleHome del Nexus 5, ma laggava pure in maniera incredibile accedendo alla home dopo lo sblocco.

Click per ingrandire

Click per ingrandire

Finalmente Nexus 7 sembra tornato scattante e ha mantenuto anche il launcher del Nexus 5 che avevo installato giusto ieri! Rispetto a tutte le varie versioni personalizzate dai vari produttori che in questi giorni annunciano trionfanti la disponibilità di Android 4.3 su qualche loro device "ritardato", i dispositivi Google Nexus hanno effettivamente una marcia in più e non credo che potrò più rinunciarvi scegliendo smartphone e tablet con UI non stock che richiedono mesi per aggiornarsi alle ultime versioni, anche se purtroppo l'ecosistema Android ora risulta ancor più frammentato : - )

AGGIORNAMENTO 9 Dicembre
Disponibile l'APK GoogleHome di Nexus 5 aggiornata ad Android 4.4.1
Il launcher Google Experience corregge vari bug ed è stato finalmente ottimizzato. E' molto più reattivo rispetto alla versione precedente che spesso soffriva di lag di 20-25 secondi accedendo alla home su Nexus 7 2012, una volta sbloccato!

AGGIORNAMENTO 28 Novembre
Installata l'app Open Mic+ che consente di controllare Google Now con la sola voce, pronunciando Okay Google anche a schermo spento, come avviene in "esclusiva" sul Moto X. Sbrigatevi ad installarla che funziona bene e proprio per questo c'è il rischio che la rimuovano dal Google Play!

AGGIORNAMENTO 22 Novembre
Finalmente è stato rilasciato via OTA (over-the-air) l'update ad Android 4.4 build KRT16S. Anche se erano arrivati pareri dai developer di Google che fosse inutile e dannoso, l'ho forzato col solito metodo di terminare Google Services Framework dopo averne cancellato la cache, accedendo da Impostazioni -> Apps -> Tutte . Il trucco cambia l'identificativo del device in modo da rientrare (dopo diversi tentativi, in realtà) nel range degli update programmati sui server Google. Ho anche installato il launcher del Nexus 5, perchè quello di default non ha praticamente nessuna differenza rispetto a Jelly Bean! Mountain View ovviamente cerca di differenziare il suo ultimo pupillo per spingerne le vendite, ma è una politica fastidiosa che crea ulteriore frammentazione nell'ecosistema! Ho anche installato NOVA launcher solo per poter abilitare le trasparenze delle barre superiori e inferiori, reimpostando poi il launcher Nexus 5. Il risultato è quello che vedete qui sotto:


Uno swipe verso destra per la schermata Google Now a schermo intero.


Premere a lungo sullo schermo per le miniature di schermate e widget.


Nel drawer ora ci solo solo le app. Notate le trasparenze!

Il tablet ora sembra un po' più reattivo rispetto a quando era installato Android 4.3 e l'interfaccia utente "ritoccata" Nexus 5-style è più intuitiva e razionale, anche se subito dopo l'installazione non sono mancati crash di alcuni servizi che ora però si sono molto ridotti. Il benchmark AnTuTu ha calcolato 13.474 punti (il Galaxy Note 3 se ne aggiudica 30.000) ...non male per un tablet di 18 mesi fa che costa meno di 1/3!)

Nuovi comandi in Italiano per Google Now confrontali con Siri su iOS7




AGGIORNAMENTO 2 Novembre
In attesa che venga rilasciato ufficialmente Android 4.4 tra un paio di settimane, sono già disponibili tutte le nuove applicazioni estratte dalla ROM del Nexus 5! Basta installare i vari .apk al di fuori del Play Store per poter provare il nuovo launcher Google Experience, le nuove versioni delle applicazioni native e gli sfondi.


Click per ingrandire


Tappando a lungo sulla home appare la schermata widgets, sfondi e impostazioni, con uno swipe verso destra si avrà un'intera schermata dedicata a Google Now. Con swipe a sinistra appaiono le altre schermate. E' possibile crearne quante se ne vogliono, non più solo cinque. E' scomparsa la linea di separazione in basso tra il dock sotto e le altre applicazioni.


Apps Android 4.4 sul Galaxy Note 3 - da HDBlog.it



Click per ingrandire

Ecco come si presentava la Home fino ad Android 4.3

AGGIORNAMENTO 25 Agosto
Senza forzare la procedura come al solito, Android 4.3 si è aggiornato alla build JWR66Y, che corregge alcuni bug minori! Sempre più apprezzo il fatto che, mentre tanti device ancora sperano di ricevere la precedente Android 4.2.2, i device Nexus (anche i meno recenti) sono costantemente supportati e ottimizzati e sono sicuro che la cosa continuerà anche con Android 5.0!

AGGIORNAMENTO 27 Luglio
Senza nessuna procedura complicata, m'è subito arrivato l'aggiornamento OTA ad Android 4.3 sul Nexus 7, ancora validissimo dopo la presentazione del nuovo Nexus 7 2013. Se è vero che quest'ultimo è 2 volte più veloce, con risoluzione Full HD e leggermente più sottile e leggero, l'unica cosa che mi mancava davvero era la possibilità di connetterlo con USB OTG alla televisione del salotto via MHL. Problema definitivamente risolto grazie al fantastico Chromecast.

Per forzare l'aggiornamento, qualora non vi fosse proposto automaticamente: cercate il processo "Google Services Framework" su Impostazioni -> Applicazioni -> Tutte, stoppate il servizio, cancellate i dati, riaprite la tab "Aggiornamento" e dovrebbe finalmente apparire l'update come disponibile.



PS: Per la cronaca, si è appena aggiornato anche il Samsung Galaxy Nexus , confermando entrambi come un'ottima scelta sia contro l'obsolescenza che per il rapporto qualità-prezzo, mentre i top di gamma dovranno aspettare mesi! : - )

AGGIORNAMENTO 5 Aprile
Dopo aver effettuato tutti gli aggiornamenti OTA (on the air) da Android 4.1 a 4.2.2) il Nexus 7 era diventato lentissimo (soprattutto nei profili utente secondari) e praticamente inutilizzabile, anche cercando di ottimizzare e killare i processi inutili e liberando la ram. Ho effettuato un backup e ripristinato le impostazioni di fabbrica ed è tornato scattante come ci si aspetta da un quadcore Tegra 3!

AGGIORNAMENTO 4 Aprile
E' stata finalmente migliorata la localizzazione italiana di Google Now, che ora parla in italiano ed è in grado di eseguire molti comandi vocali su sport, meteo, locali vicini, musica, navigare col GPS, aprire applicazioni ed impostare note e calendari in modo finalmente comparabile alla versione italiana di Apple Siri. Ecco alcuni esempi di quello che potete chiedergli:



AGGIORNAMENTO 14 Febbraio

E' stato appena rilasciato OTA (over-the-air, senza dover scaricarlo ed installare a mano) Android 4.2.2 Jelly Bean che ha corretto diversi bug fra cui il Bluetooth instabile. Se Nexus 7 non dovesse proporvi l'aggiornamento, forzatelo: cercate il processo "Google Services Framework" su Impostazioni -> Applicazioni -> Tutte, cancellate i dati della cache, stoppate il servizio, riaprite la tab "Aggiornamento" e dovrebbe finalmente apparire l'update come disponibile. Il widget di Google Now mostra le schede anche nella lockscreen, il gestore delle notifiche ora indica anche i tempi necessari per completare i download e i pulsanti delle impostazioni di wifi e Bluetooth funzionano anche da interruttori on|off invece che come semplice scorciatoia alle 2 funzioni. Infine la durata della batteria dovrebbe essere passata da 8 a 10 ore. Speriamo che anche la velocità del sistema sia stata ripristinata, sopratutto nei profili secondari, visto che era peggiorata ultimamente.

Il processo di installazione e a destra il nuovo widget di Google Now

Il prossimo aggiornamento dovrebbe portarci, ancora in anteprima visto che una tablet ufficiale Google, Android 5.0 Key Lime Pie e dovrebbe essere disponibile a Novembre!!!

AGGIORNAMENTO 28 Dicembre - E' stato rilasciato da qualche settimana Android 4.2.1 Jelly Bean che ha corretto diversi bug. Tattavia la gestione multiutente non è ancora ottimizzata. Creando altri profili insieme a quello principale, per qualche giorno tutte le app e la stessa interfaccia di questi ultimi risulteranno molto lente, poi pian piano tutto torna alla normalità, senza interventi dell'utente. Speriamo che con il prossimo aggiornamente anche questi problemi vengano risolti. Intanto Google Now è stato migliorato e molte risposte ora appaiono in schede apposite invece che nella pagina di Google Search, ma l'interazione vocale non è ancora bidirezionale e Siri nella localizzazione italiana è decisamente superiore.

AGGIORNAMENTO 17 Dicembre - A chi, tra i primi affezionati clienti, avesse pagato il Nexus 7 16 GB 249 Euro invece di 199 Euro, è stato regalato un coupon sconto da 30 Euro da utilizzare entro il 31 Dicembre 2012 per un acquisto sull' Asus Shop online. Peccato però che, a parte la cover nei vari colori a 19.90 Euro, poco altro è disponibile a prezzi interessanti o attualmente presente in magazzino. Avendola già, io ho optato per un mouse ottico wireless da 19 Euro, ma ho scoperto che il coupon non include le spese di spedizione (7 Euro) e quindi ho "sprecato" 11 Euro di bonus e invece di riaccreditarmi 4 Euro su Paypal, me ne hanno addebitati 7, quindi in pratica è come se l'avessi pagato 37 Euro !! Occhio quindi quando fate l'ordine. Del Nexus 7 sono sempre contentissimo, ma gli accessori non li comprerò più online, visto che il servizio dell'Asus Shop nel mio caso è stato lentissimo (20 giorni per rispondermi sul codice coupon che era illegibile nella prima e-mail) e non mi ha portato alcun vantaggio sensibile rispetto all'acquisto in un punto vendita!



AGGIORNAMENTO 10 OTTOBRE - Dopo un mese di utilizzo quotidiano, sono cosi soddisfatto di Nexus 7 che sto riconsiderando l'acquisto di iPhone 5! Il mio vecchio iPhone 3G è davvero troppo lento ormai e l'assenza di multitasking è una grossa limitazione mentre la batteria mi consente un uso limitatissimo di notifiche push e funzioni "pesanti". Avevo proprio bisogno di un miglioramento incisivo nella fruzione di tante funzionalità ormai indispensabili. Con questo tablet quadcore finalmente posso aprire 10 task contemporanei senza rallentamenti! In più ho tutte le applicazioni recenti che iOS 4.2.1 ormai mi negava. Su Google Play con 600.000 titoli c'è tutto quello che trovi su App Store per iOS6, dai giochi Gameloft, Rovio ed EA, alle utility di qualità, alla navigazione GPS di Sygic e Navigon, ai client social, oltre a chicche utilissime ma "vietate" da Apple, come Wififofum per trovare gli hotspot aperti ed è possibile installare tutto con un click anche dal PC! Sto scrivendo queste righe dalla terrazza di un bar, collegato in tethering tramite iPhone che fa da semplice "muletto-modem", visto che qui non c'è Wi-Fi.. In pratica uso iPhone 3G solo per le funzioni di base come telefonia ed SMS e tutto il resto lo "passo" al Nexus 7. Un display 1280x800 pixel da 7 pollici ed un peso di soli 340 grammi sono l'ideale compromesso fra portatilità ed ergonomia. Il prezzo di 249 Euro imposto da Google è secondo me un incentivo incredibile in grado davvero di ridefinire un mercato che fino a poco tempo fa vedeva Apple in posizione dominante, ma che ora forse per la prima volta è costretta a rincorrere Android con l'iPad mini. Ciliegina sulla torta, visto che è il tablet ufficiale di Google, è già disponibile l'aggiornamento ad Android 4.1.2!!

TRUCCO - Se non dovesse aggiornarsi da solo via OTA, cercate il processo "Google Services Framework" su Impostazioni -> Applicazioni -> Tutte, , cancellate i dati della cache, stoppate il servizio, riaprite la tab "Aggiornamento" e dovrebbe finalmente apparire l'update come disponibile.




A questo punto mi chiedo se è proprio necessario spendere altri 729 Euro per uno smartphone che (con le difficoltà di produzione attuali) rischi di acquistare pure "fallato di fabbrica" ..Studio Xcode 4.5 e decido se iOS6 mi è assolutamenrte indispensabile come programmatore freelance... ; - )

LA MIA PROVA CON UNA PREMESSA
Per anni sono stato un grande fan di Linux (e ancora lo sono) ma dopo aver usato Ubuntu per 8 anni (2 dei quali come sistema principale) prendo atto che la versione desktop non è riuscita ad avere il successo sperato, come ammettono gli stessi suoi artefici (!) .

Considero Android una "distribuzione Linux di successo" essendo basata sul suo ventennale kernel e poichè secondo me il sistema è ormai maturo e di massa, dopo averlo provato grazie alla fantastica Virtualbox, ho deciso di promuoverlo all'impegnativo ruolo di mia nuova cavia da smanettone.

Dovendo scegliere una tablet, ho optato quindi per un prodotto ufficiale di Google, senza personalizzazioni e interfacce grafiche rivisitate. Il vantaggio di questa scelta è il supporto tempestivo e gli aggiornamenti garantiti in tempo reale, essendo il Nexus 7 l'ambiente di sviluppo e di prova prediletto da Mountain View. Se avessi scelto uno smartphone, per lo stesso motivo avrei puntato sul Samsung Galaxy Nexus. Puoi pure comprarti una tablet di qualche sconosciuto produttore cinese per 99 Euro o l'ammiraglia costosissima di un famoso marchio, nel primo caso sai già che per avere una nuova versione del robottino verde dovrai pregare e nel secondo caso non basterà, dovrai anche attendere molti mesi dall'annuncio ufficiale del rilascio ...a meno ovviamente di ricorrere alle ROM non ufficiali, realizzate da una comunità di abilissimi geek dai quali me ne aspetto delle belle soprattutto per Nexus 7, appena avrò finito di testarne l'hardware e lo avrò rootato a dovere ; - )

In questa prova su strada, costantemente aggiornata, riporterò quindi le mie impressioni nell'utilizzo quotidiano del sistema operativo di Google, come alternativa e complemento a iOS di Apple. Spero di suscitare una discussione qui e su Twitter . Se volete contribuire usate il tag #DIGITALIA in modo da raggruppare tutti i commenti e far partecipare anche i fan della comunità di geek che gira intorno al migliore podcast tecnologico italiano ; - )

APPUNTI VELOCI DEL POST-UNBOXING



Comprando un dispositivo appena uscito, temevo ci fossero problemi con il display (nei primi esemplari i colori erano slavati e rimanevano degli aloni persistenti sotto le finestre quando queste venivano chiuse) Fortunatamente hanno avuto il tempo di fissare il problema per la versione da 16 GB distribuita in Italia a 249 Euro.

La costruzione mi sembra solida e il retro antigraffio mi tranquillizza. Manca il bottone Home fisico, ma è meglio così non si può rompere : - )

Il peso di soli 340 grammi e le dimensioni lo rendono molto comodo da trasportare anche nella tasca della giacca, rispetto al un iPad 3 coi suoi 700 grammi e la necessità di riporlo in un borsello o custodia.

Il display si vede benissimo a 1280x800 (ho impostato i caratteri grandi) . L'nterfaccia è fluidissima anche con lo sfondo animato.

La batteria da 4325 mAh si fa notare, garantendo effettivamente le 10 ore di utilizzo intenso . Nonostante il dispendioso LCD, con tutte le notifiche abilitate ho dovuto ricaricarlo solo dopo quasi 24 ore (stand-by compreso) . Una meraviglia rispetto all'autonomia dell'iPhone 3G che pur tenendo 3G, bluetooth e push email spenti, se lo uso intensamente dura 3-4 ore. Ma anche iPhone 5 ha un'autonomia di sole 6-8 ore!


Dopo 2 giorni di uso moderato è ancora carico!


Il comparto audio è superlativo, con un'ottima qualità di riproduzione di tutta la gamma sonora ed un'uscita potente (la musica la sento al 50% del volume).

Google Now, versione italiana attuale, non è interessante come quella inglese. Il riconoscimento vocale è molto buono anche per la dettatura in tutte le app (il pulsante per attivarlo è sulla tastiera) ma l'assistente personale a parte il meteo e pochi altri comandi non fa vedere le schede automaticamente, solo i risultati cliccabili sulla pagina dei motore di ricerca e non ti risponde a voce. Google deve ancora migliorare questa parte e Apple Siri in versione italiana per ora è superiore. Ecco il test di HDBLOG.it che mostra tutto quello che si può fare finora. E' riferito ad un Galaxy SIII, ma è molto simile al Nexus7.


* Che tempo fa [a Roma]
* Domande generiche in linguaggio naturale (apre Google)
* Vai su [sito]
* Apri [sito]
* Naviga verso [Roma, via, distributore Agip]
* Cerca immagini [pappagallo] premi tasto "immagini"


Nexus 7 al primo sguardo mi ricorda un grosso iPhone 3GS e secondo me è un vanto, perchè i bordi arrotondati e il retro non liscio facilitano la presa e sono ergonomici. Non sento la mancanza del 3G per l'uso che ne farò io, prevalentemente domestico. il WI-FI B/G/N si è connesso subito e stabilmente al mio vecchio router Hamlet. A Roma poi ci somo molti hotspot gratuiti di Provincia Wifi e ATAC alle fermate degli autobus.

16 GB non espandibili per me non sono un problema, essendo andato avanti bene per 4 anni con 8 GB dell'iPhone 3G e potendo contare sul cloud con Dropbox, SkyDrive di Microsoft e Google Drive.

TRUCCO Connessione in tethering da iPhone3G! Una collaborazione inaspettata: era dai tempi del jailbreak (che non faccio più solo per l'uso eccessivo della batteria e per il fatto che tutte le funzionalità che mi servivano sono ora concesse dalla Chiesa Apple ; - ) ) che avevo rinunciato a tale funzionalità. Ora che la connessione cellulare è davvero l'unica cosa che mi mancava nel Nexus7, rispetto ad un iPad + 3G costoso, pesante ed ingombrante, c'ho riprovato per caso e funziona benissimo! TIM lo supporta pure nelle ricaricabili e con TimxSmartphone spendo solo 2 Euro a settimana (250 MEGA, 1 GB mensile). Per attivare il tethering bisogna spengere il Wi-Fi e abbinare le connessioni Bluetooth di iPhone 3G e Nexus 7. Si va a 1 mbps, ma come vedete nelle immagini sotto è sufficiente per navigare anche su siti pesanti come quello di Repubblica, grazie all'ottimizazione ed alla velocità di Chrome per Jelly Bean! Con una sola connessione tengo l'iPhone3G "killer device" vecchio di 4 anni in tasca per le chiamate voce e senza fili navigo ovunque su un comodo schermo da 7 pollici 1280x800 pixels!!!





TRUCCO - La videocamera posteriore non mi manca, anche perchè penso di comprare un iPhone5 presto e mi sentirei ridicolo ad andare in giro a scattare foto con una tablet da 7 pollici. Invece quella frontale è utilissima per Skype e Google+ Hangout. Già esiste un hack per portare la definizione da 480p a 720p HD!!

PROVA FOTOGRAFICA
Click per vedere l'originale 1280x960 pixels

Anche senza flash il sensore da 1.2 megapixels si difende bene, l'ho scattata di corsa su un soggetto ravvicinato ed è venuta a fuoco e con colori naturali!

TRUCCO - RAI TV (app gratuita) su Nexus 7 [Update 18-10-2012: La versione aggiornata 1.0.3 la trovate qui] Una buona alternativa è TVDREAM che include pure altri canali non RAI, come La7, Focus e Cielo] Se provate ad installarla da Google Play, vi dirà che è incompatibile, ma non è vero! Un lettore di Androidiani.com ha condiviso l'apk e funziona benissimo. Cercate il link fra i commenti del loro articolo. Per istallarlo dovete settare nelle impostazioni la possibilità di installare software da origini sconosciute.

TRUCCO - Tunein Radio Mi pareva strano che su Android non ci fosse una buona app per ascoltare le radio nazionali, visto che ancora latita RADIORAI. Questa è un ottimo sostituto, è gratuita e oltre a RAI e Radio 24 include pure tutte le migliori radio FM!


TRUCCO - ClockAround Lite Con soli 16 GB, avere tutta la propria musica sulla nuvola invece che sul Nexus7 è molto utile. Questo programma gratuito permette, fra le altre cose, di sincronizzare le cartelle di Dropbox e indicizzare tutta la musica, riproducendola in streaming in varie modalità con tanto di copertina per ogni brano.

TRUCCO - Vlingo 3.6.2 (assistente vocale ottimo) funziona bene ED IN ITALIANO su Nexus7 anche se Google PLAY dice che è incompatibile! Intanto che migliorano Google Now è un valido sostituto, forse pure meglio di SIRI! Cercate su Google l'APK ; -)





TRUCCO - Flash Player 11.1 . Anche se non è più ufficialmente supportato da Adobe ed è stato rimosso dal Google Play, funziona bene anche su Android 4.1.1. Basta scaricare l' APK e installarlo, come descritto qui, usando come browser Firefox, se non si vuole rootarlo per inserire il vecchio browser invece di Chrome for Android.
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Alex (del 30/09/2015 @ 08:18:34, in Universo Apple, letto 5008 volte)
Dopo essere diventato Insider Previewer di Windows 10, per par condicio mi sono iscritto anche alla Public Beta di OSX 10.11 : - D

Aggiornamento 30 Settembre Disponibile la versione finale di El Capitan! Ecco l'entusiastica video recensione di HDBlog.it (mia fonte preferita ; - ) ) che sottoscrivo pienamente dopo averlo già provato a fondo per tre mesi!



Aggiornamento 22 Settembre Disponibile la Public beta 10.11.1, che è quindi relativa già alla prossima build di El Capitan!

Aggiornamento 1 Settembre Disponibile la Public beta 6, siamo sempre più vicini al rilascio finale! Ho riunificato le partizioni sull' harddisk, eliminando il dualboot, infine l'ho installata su quella principale aggiornando definitivamente Yosemite.

Aggiornamento 23 Agosto Per verificare la stabilità di El Capitan in condizioni impegnative, ho installato anche l'ultima versione trial dell'emulatore Parallels Desktop 11 per vedere come funziona la modalità Coherence, che fra i fiori all'occhiello integra pure l'assistente vocale Cortana e la possibilità di utilizzare Access 2016 che non si capisce perchè sia da sempre disponibile solo per i sistemi Windows e il nuovo promettente browser Edge che ha preso finalmente il posto di Internet Explorer!

Purtroppo Siri e Spotlight, almeno nella localizzazione italiana, sono ancora indietro e quindi questo sistema "Frankenstein" è molto apprezzato, visto che gira discretamente anche su hardware Apple vecchio di 5 anni (Mac mini 2010) Cortana canta pure meglio di Siri, ma ha gusti musicali discutibili.. : - D



Aggiornamento 20 Agosto Disponibile la Public beta 5 che corrisponde alla Developer beta 7 anch'essa appena rilasciata. Installata e funzionante : - )

Aggiornamento 17 Agosto Dopo vari test, ho deciso che El Capitan è abbastanza maturo per prendere il posto di Yosemite sul mio Mac. Ho eliminato quindi il dualboot ma non sono riuscito a rieffettuare il merge delle 2 partizioni perchè il nuovo Disc Utility mi da l'errore "Mediakit reports not enough space device requested operation" . Dovrei fare un backup dei dati, riformattare lunità interna e rispostarli, per risolvere. Poco male, il secondo hard disk è pronto per i test sulla prossima versione ; - )

Aggiornamento 4 Agosto Installata la Public Beta 4 in dualboot su hard disk interno, perché su macchina virtuale ancora non funzionano le trasparenze della dock e soprattutto l'applicazione Mappe. Ci vorrà del tempo prima che saranno rilasciate le versioni finali di Parallels Desktop 11 e Vmware Fusion 8 perfettamente ottimizzate per El Capitan, quindi ho deciso di rinunciare alla virtualizzazione per poter provare tutte le novità senza limitazioni, visto che ad Ottobre mancano ancora 2 mesi. Per farlo occorre creare una seconda partizione ridimensionando quella principale (non si perdono i propri dati) tramite lo strumento di sistema Utility Disco . Purtroppo bisogna partire dalla beta 1, per poi aggiornarla alla 2 alla 3 ed alla 4, non essendoci l'ISO per queste ultime, ma solo l'update interno. Ho riservato al test delle beta 32 GB di spazio (e la metà è ancora libera) creando una partizione Mac OS esteso (journaled) anche se per gli aggiornamenti servono tutti. Ho provato pure ad installare El Capitan su una chiavetta USB 2.0 da 16 GB, funziona ma è troppo lento. Su un hardsisk esterno andrebbe bene, ma la partizione deve essere necessariamente di tipo GUID, quindi avrei dovuto averne uno vuoto da ripartizionare. Una volta fatta partire l'installazione sarà sufficiente scegliere il nuovo hard disk Macintosh HD 2 invece di quello di default (se non lo mostra subito cercatelo fra tutti quelli disponibili) e il Mac farà quasi tutto da solo, riavvio compreso. Finito il setup, per scegliere di usare OSX Yosemite o El Capitan, all'avvio tenete premuto il tasto ALT fino a che non appare il menù per scegliere una delle 2 opzioni. E' possibile invertire l'ordine di boot automatico da Preferenze di Sistema -> Disco di avvio. OSX 10.11 Public Beta 4 va già molto bene, stabile e veloce anche su un Mac mini di 5 anni fa! Unico rammarico è che Siri si è fatta superare da Microsoft Cortana di Windows 10. Speriamo che in questi ultimi 2 mesi riescano ad integrarla in Spotlight con localizzazione italiana, aggiungendo le stesse funzionalità di assistente vocale che caratterizzano iOS9 !


Aggiornamento 30 Luglio Disponibile la Public Beta 3, dopo solo una settimana dal rilascio della precedente. In effetti mi ero accorto che i progressi non erano un granchè, oltre al fatto che cDock 8.3 non riusciva più ad attivare le trasparenze! [UPDATE] Purtroppo neanche con questa beta funzionano, come anche l'applicazione Mappe. Spero che presto gli ambienti virtuali accoglieranno OSX 10.11 perchè così l'esperienza utente è molto parziale!

Aggiornamento 22 Luglio Disponibile la Public Beta 2, la sto installando ora. Dovrebbe risolvere vari bug e corrispondere alla beta 4 per gli sviluppatori rilasciata ieri.


Le prime beta le ho installate come macchina virtuale su un Mac mini Late 2010 con 8 GB RAM e nonostante la CPU dual-core va bene! Quando El Capitan sarà più stabile creerò una seconda partizione dell'harddisk interno, perchè con 320 GB di hardisk non ho intenzione di sprecare spazio utile. Inoltre così, su un harddisk esterno non si rischia di combinare un pasticcio e soprattutto è solo uno dei vari task del Mac che intanto è possibile continuare ad usare normalmente, senza reinstallare tutto il software. Ma VMware non supporta mai le beta e quindi tocca arrangiarsi per riuscire nell'impresa, perchè senza una patch non ufficiale dopo pochi istanti l'installazione dà errore. Scarica questo script realizzato dall'utente dariusd del loro forum , scompattalo e copialo nella tua directory utente nel Macintosh HD. Chiudi VMware Fusion se è aperto e da terminale digita:

sudo cp Create\ Mavericks\ Installer.tool /Applications/VMware\ Fusion.app/Contents/Library/

Inserisci la password di sistema quando richiesto. Lancia VMware Fusion e trascina l'immagine scaricata dal sito ufficiale Apple Beta Program, dopo aver effettuato la registrazione, sull'icona del DVD che vedi nella schermata qui sotto. La semplice procedura è quasi del tutto automatica.


Sono 6 GB purtroppo.. Ci metterà un po' a trasferirla anche sulla partizione di VMware, quindi abbi pazienza anche se sembra non succeda nulla, ma dopo un po' partirà l'installazione vera e propria.

Una volta installato il sistema, devi necessariamente aggiungergli i VMware Tools a meno di non disporre di un Mac Pro octa-core ; - ) . NB: Se provi ad attivare l'istallazione e dovesse apparirti solo una finestra bianca, cambia il tipo di vista da "come icone" a "come elenco" e il Finder funzionerà regolarmente. Se provi ad installare i VMware Tools senza modifche, ti darà un errore, poichè è necessario disabilitare la modalità rootless con il quale è protetto il nuovo OSX 10.11. Anche in questo caso devi prima digitare un breve comando da terminale:

sudo nvram boot-args="rootless=0 kext-dev-mode=1"

Inserisci la password quando richiesto e riavvia. Ora gli indispensabili VMware Tools si installeranno all'istante. One more thing: di default non funziona la trasparenza del dock. C'è un'app gratuita pure per questo : - D cDock 9.1.2. Smanettaci un po' perchè è ancora un po' instabile in attesa di un update, ma sulla Beta 1 funzionava! NB: Dalla Public Beta 2 purtroppo non mi funziona più!


A questo punto puoi divertirti a scoprire tutte le novità che vedi nello screencast in alto. Tra queste particolarmente interessante è la Split View che ti permette di avere 2 applicazioni affiancate. C'ho messo un bel po' a capire come funziona, anche se alla fine è semplicissimo: Si tiene premuto il bottone verde in alto a destra sulle finistre e , trascinandole , si spostano sul lato destro o sinistro dello schermo! (vedi video qui sotto)


Demo realizzata da Ridble di tutte le principali funzionalità!

Articolo in aggiornamento continuo fino al rilascio ad Ottobre con trucchi e valutazioni!

Condividi le tue impressioni su El Capitan, commentando su
Twitter
, Facebook e Google+

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226 227 228 229 230 231 232 233 234 235 236 237 238 239 240 241 242 243 244 245 246 247 248 249 250 251 252 253 254 255 256 257 258 259 260 261 262 263 264 265 266 267 268 269 270 271 272 273 274 275 276 277 278 279 280 281 282 283 284 285 286 287 288 289 290 291 292 293 294 295 296 297 298 299 300 301 302 303 304 305 306 307 308 309 310 311 312 313 314 315 316 317 318 319 320 321 322 323 324 325 326 327 328 329 330 331 332 333 334 335 336 337 338 339 340 341 342 343 344 345 346 347 348 349 350 351 352 353 354 355 356 357 358 359 360 361 362 363 364 365 366 367 368 369 370 371 372 373 374 375 376 377 378 379 380 381 382 383 384 385 386 387 388 389 390 391 392 393 394 395 396 397 398 399 400 401 402 403 404 405 406 407 408 409 410 411 412 413 414 415 416 417 418 419 420 421 422 423 424 425 426 427 428 429 430 431 432 433 434 435 436 437 438 439 440 441 442 443 444 445 446 447 448 449 450 451 452 453 454 455 456 457 458 459 460 461 462 463 464 465 466 467 468 469 470 471 472 473 474 475 476 477 478 479 480 481 482 483 484 485 486 487 488 489 490 491 492 493 494 495 496 497 498 499 500 501 502 503 504 505 506 507 508 509 510 511 512 513 514 515 516 517 518 519 520 521 522 523 524 525 526 527 528 529 530 531 532 533 534 535 536 537 538 539 540 541 542 543 544 545 546 547 548 549 550 551 552 553 554 555 556 557 558 559 560 561 562 563 564 565 566 567 568 569 570 571 572 573 574 575 576 577 578 579 580 581 582 583 584 585 586 587 588 589 590 591 592 593 594 595 596 597 598 599 600 601 602 603 604 605 606 607 608 609 610 611 612 613 614