\\ Home Page : Articolo : Stampa
Moorestown sarÓ il successore di Atom
Di Alex (del 22/10/2008 @ 11:14:11, in Hardware, letto 2968 volte)

Intel sta per aggredire il mercato dei microprocessori per smartphone (attualmente dominato da ARM) , rilanciando nel contempo quello delle Mobile Internet Devices, che hanno riscosso poco successo, surclassati dai Netbook tipo EeePC.

All'IDF 2008 di Taipei è stata presentata una nuova piattaforma tecnologica che consumerà dieci volte meno rispetto agli attuali Atom. Questi ultimi si sono rivelati un successo planetario, ma consumano e scaldano troppo per essere inseriti negli smartphone e Intel ha così realizzato un successore che integrerà un intero sistema su un unico chip. Il primo prototipo di questa nuova generazione, che vedete nella foto, esteticamente assomiglia ad uno smartphone touchscreen ma le sue prestazioni sono molto superiori grazie al System-On-Chip Lincroft, ovvero un unico dispositivo, costruito con tecnologia di 45 nanometri, che integra Cpu, Gpu, controller della memoria e un encoder/decoder video. Il successore di Atom, disponibile nel 2009, offrirà supporto alla connettività 3G, WiMax, Wi-Fi e Bluetooth e periferiche di input e di output, tramite un hub denominato Langwell. Ci saranno inoltre il Gps e il supporto alla Tv mobile . Insomma, la potenza di un Pc nelle dimensioni di un telefonino. Intel dovrà quindi convincere partner e utenti ad adottare un processore x86 al posto di un da ARM per svolgere le stesse funzioni, ma con una velocità due o tre volte maggiore e con un consumo tale da poter utilizzare display molto più grandi e con maggiore risoluzione.