\\ Home Page : Articolo : Stampa
WWDC 2020 Apple dal 22 giugno. Speriamo bene...
Di Alex (del 22/06/2020 @ 10:12:26, in Nuove Tecnologie, letto 3129 volte)
Clicca per seguire l'evento LIVE il 22 giugno alle 19:00 italiane

Negli ultimi anni il mio giudizio sui prodotti della Mela sta diventando sempre più negativo. Gli iPhone X e successivi non mi piacciono per niente, per il notch che io trovo orribile (sarà presente uguale pure quest'anno? S - () e per i prezzi in continua e ingiustificata crescita, a meno di scegliere prodotti dal design e dalle specifiche obsolete come gli iPhone SE 2020 o i vecchi iPhone 8, 7 e 6. Perchè continuo a seguire Apple? Perchè, nonostante tutto, macOS è ancora molto migliore di Windows 10. Ma siamo arrivati al giro di boa anche per lui. L'elegante design di iMac che l'ha reso unico e iconico per 10 anni sarà stravolto per somigliare ai nuovi iPad Pro e contemporaneamente, dopo 14 anni, per tutti i mac inizierà il passaggio dalla consolidata piattaforma Intel ad ARM... Certo, i lati positivi sono l'ottimizzazione delle prestazioni grazie ad una CPU progettata ad hoc per il sistema operativo e l'assenza di ventole, ma purtroppo sarà facilitata la blindatura del sistema operativo (richiederà il jailbreak per poterlo personalizzare) e il Mac App Store sarà sempre più limitante e selettivo.


ARTICOLO CON I RUMORS PRIMA DELLA PRESENTAZIONE:

Render dei probabili iPhone 12 (presentazione a ottobre)

Fra le novità attese: iPhoneOS 14 beta, iPadOS 14 beta, watchOS 7 beta e soprattutto macOS 11 beta (l'unico che personalmente mi interessa sperando presto venga patchato per girare sui miei Mac mini 2010 e iMac 2013 da @dosdude1 e il suo dream team ; - )) e l'emulatore ARM Xcode 12

Proseguimento del progetto Catalyst (codice app facilmente convertibile fra iPhone, iPad e Mac) . Nuova app Messaggi per Mac, con gli stessi sticker e Animoji di quella mobile (ne sentivamo proprio il bisogno : - D) . Correzione dei tanti bug di Catalina e iOS che ora sarà rinominato iPhoneOS. Xcode supporterà sia la piattaforma Intel che quella ARM, per consentire agli sviluppatori di terze parti di prepararsi alla transizione. Rinnovata app Podcast con molte più funzionalità. App Fitness su iPhoneOS, iPadOS e probabilmente anche su macOS. L'iPod andrà finalmente fuori produzione (era diventato anacronistico, col suo prezzo ci compri un medio gamma Android : - o) Augmented Reality (AR) su Safari, tutte le app della Home Screen potranno in futuro essere visualizzate in una listview per avere le varie informazioni a colpo d'occhio.





Render del probabile nuovo iMac 27' 2020 (era meglio quello vecchio : - ))

Gli ultimissimi rumors di Bloomberg e Prossac indicano che al WWDC2020 non sarà presentato alcun hardware, quindi per il nuovo iMac dovremo aspettare qualche mese. In ogni caso, a parte l'aspetto che caratterizzerà i nuovi modelli dei prossimi anni, sarà ancora basato su Intel e quindi non vale la pena comprarlo, in attesa della prima versione su piattaforma ARM.

L'uso che faccio io di macOS, come fosse una qualsiasi distribuzione Linux, questo si è sempre più incompatibile con le restrizioni imposte da Apple! A partire dal chip di sicurezza "T2" (sempre più presente nei nuovi Mac) per imporre il Trusted Computing puntando su quei dummies e fanboy Apple che si ostinano ad usare l'inibito Safari invece di Chrome, Mail al posto di Gmail e Messaggi al posto di Telegram : - D. Io ho SIP (System Integrity Protection) e Gatekeeper rigorosamente disabilitati (mai preso un virus su macOS) predilezione per le applicazioni di terze parti scaricate al di fuori del Mac App Store (le più interessanti) e faccio un uso esagerato di comandi tramite Terminale 8 - ) Tutto ciò potrebbe finire coi chip ARM S - (

Previsione consequenziale: Terrò il Mac mini 2010 (confidando di riuscirlo ad aggiornare ancora a macOS 10.16 benchè sia ritenuto VINTAGE e non supporti ufficialmente macOS successivi ad High Sierra 10.13 : - \ e il mio bel iMac 2013 (sicuramente resta compatibile quest'anno) in attesa dei Mac mini ARM del 2021-22, quando la transizione alle nuove CPU sarà consolidata e Boot Camp supporterà perfettamente Windows 10X. E' inutile avere fretta e comprare i primi Mac ARM praticamente allo stato prototipale. Si rischia di fare la fine di un mio amico che, avendo preso un pionieristico Mac mini 2007 espandibile al massimo fino a 2 GB, non c'è mai riuscito a farci nulla, mentre il mio Mac mini 2010, con qualche modifica è perfettamente compatibile oltre che con Catalina, pure con gli ultimissimi Windows 10 Pro x64 2004 e Linux Ubuntu x64 LTE 20 04 ; - )

ARTICOLO IN AGGIORNAMENTO CONTINUO FINO ALL'EVENTO