\\ Home Page : Articolo : Stampa
Google produrrą internamente i prossimi Nexus?
Di Alex (del 03/02/2016 @ 17:21:34, in Smartphone Android, letto 2192 volte)
Google sarebbe intenzionato a sviluppare internamente i prossimi Nexus adottando la strategia utilizzata da Apple per iPhone , la stessa intenzione sarà probabilmente la chiave di volta anche di Microsoft con i prossimi Surface Phone per voltare definitivamente pagina vista la bassa penetrazione dei Lumia.


Secondo The Information, il CEO di Google Sundar Pichai ed il suo staff hanno manifestato a vari collaboratori la volontà di sviluppare internamente i prossimi Nexus aumentando il controllo sulle peculiarità hardware dei modelli prodotti in futuro e riducendo il coinvolgimento dei fornitori esterni (Asus, HTC, LG, Samsung, Motorola e Huawei) che non hanno mai portato grossi risultati. Anche gli ultimi modelli non hanno riscosso l'interesse degli utenti, visti i prezzi altissimi richiesti per caratteristiche di media gamma.

Come vedete in alto: Kitkat, presentato nel 2013, è ancora la maggiore distribuzione col 35% di installazioni sui dispositivi, seguita da Jelly Bean 5.0 e 5.1 al 34%, mentre Marshmallow, disponibile dopo 3 mesi quasi esclusivamente su Nexus 5X e Nexus 6P raggiunge solo l'1.2% addirittura dietro a Gingerbread, rilasciato nel 2010! Nel frattempo iOS 9.x è stato installato sul 75% del device Apple.


La diffusione del 60% di Android è dovuta soprattutto al successo di terminali di prezzo medio-basso (500-69 Euro) con un sistema operativo presentato più di un anno fa e molti di loro non saranno mai aggiornati all'ultima versione , mentre i top di gamma di tutte le marche sono molti di meno rispetto agli iPhone. Per competere con Apple sui dispositivi di fascia alta Google dovrebbe realizzare modelli veramente innovativi e non dei concept model per mostrare le nuove caratteristiche ma di poco appeal e indurre inoltre gli altri produttori ad utilizzare hardware quanto più simile per ridurre i tempi di personalizzazione, altrimenti la frammentazione non avrà mai fine!