\\ Home Page : Articolo : Stampa
Apple per programmare, Android per sperimentare e Windows per la retrocompatibilità
Di Alex (del 13/11/2014 @ 11:07:13, in Software, letto 4335 volte)
A 31 anni dal mio primo home computer, questa è la filosofia che mi guida oggi: riuscire ad avere l'ultima versione di tutti i sistemi operativi, spendendo però il meno possibile, visti questi "chiari di Luna" che non sembrano finire mai..



Apple (iMac + iPhone5) l'ho scelta per potere scrivere app in Swift per iOS 8.1, oltre che per l'eleganza dei suoi sistemi operativi e la qualità dei prodotti! Su OSX ho anche 3 sistemi operativi virtuali: Linux, Android e Windows. Non ho nessuna intenzione di jailbreakare il mio iPhone 5, per evitare di pregiudicare stabilità e durata della batteria. E poi in cambio di che? Cydia aveva senso sul mio iPhone 3G quando consentiva funzionalità che gli erano negate. Ora è solo fonte di ispirazione per Apple che si impossessa delle sue idee (migliorandole) e le implementa nelle versioni ufficiali successive. E' stato un investimento costoso, che però ho programmato di ripartire in 3 anni. Non lo cambierò se iOS resterà fluido (e programmabile) , né mi interessa il Touch ID fino a che i pagamenti da mobile non diventeranno realtà anche in Italia. Lo schermo è un po' piccolo, ma ha i suoi vantaggi: 112 grammi nel taschino non si sentono. iPhone 6 e 6 Plus pesano 132 e 172 grammi e sono troppo ingombranti!

Nexus 9 da 389€ ? No Majestic Tab 477 con Epic Prime Lollipop da 96€ ; - )

Click per lo screencast ingrandito

Android mi riporta allo spirito pionieristico degli esordi dell'informatica, che avevo ritrovato in Linux (di cui in realtà fa parte e che comunque non abbandono) . Ma vuoi mettere una diffusione dell'80% contro l'1,6% del Pinguino?) . Non ho comunque intenzione di spendere più di 300 Euro per il robottino verde e scelgo prodotti col migliore rapporto prezzo-prestazioni di marche poco note, che abbiano aggiornamenti rapidi e possano essere facilmente modificati, come l' "immortale" Nexus 7 2012 con Android 5.0 Lollipop, che si è rivelato un'ottima scelta. Che sia solo wifi poi non è un problema, anzi, visto che uso l'iPhone come hotspot, condividendo la rete 4G! ...Spendere 700+ Euro e vedere il valore del proprio acquisto dimezzarsi in pochi mesi, non è bello! Con 89 Euro + 7 Euro per una microSD da 8 GB , ho comprato anche un tablet "muletto" già rootato, Majestic Tab 477 con Android 4.2.2, che mi da accesso anche alle ultime app con interfaccia Material! Con 8 GB di storage e 1 GB RAM serve Link2SD plus per ottimizzare lo spazio spostando le app sulla memoria esterna (se no non ce metti neanche un terzo!) ...ma con un po' di pazienza c'ho fatto entrare tutto, comprese le ultimissime app Google! : - D



Infine ho installato Windows 10 Developer preview come macchina virtuale solo per una questione di retrocompatibilità col mondo Microsoft e l'accesso alle app sul Windows Store che saranno in comune con Windows Phone 10. Però il gigante di Redmond è messo molto male e si sta convertendo all'open source (!) per non rischiare di assumere in futuro un ruolo sempre più marginale, quindi ci dedicherò sempre meno risorse ...E dopo 20 anni m'ha anche un po' stufato ; - )

Non condividete la mia visione? Discutiamone su Twitter e Facebook!