\\ Home Page : Articolo : Stampa
Sempre pi¨ evidente la superioritÓ dell'ecosistema chiuso iOS su quello Android!
Di Alex (del 25/09/2015 @ 11:05:26, in Universo Apple, letto 3927 volte)


Premessa: sono un fan di entrambi i sistemi operativi mobili, possiedo un iPhone 5 di 3 anni fa, ma in famiglia gestisco io (fra gli altri) Galaxy Tab 2, Nexus 7 2012, Asus Zenfone 2 ZE551ML, Huawei Ascend P7, Y330 e Y300. Per non lanciare un flame senza argomenti circostanziati, parto dalla mia esperienza personale per poi allargare il discorso ai due ecosistemi.

Qualità dei componenti - Perchè ho scritto questo articolo? Perchè voglio comprarmi un nuovo tablet, visto che il low-cost Majestic Tab 477 m'ha abbandonato dopo pochi mesi e sto ragionando ad alta voce per capire se mi conviene prendere a Novembre un nuovo iPad con iOS 9.1 o un Nexus8 quando uscirà Android 6.0. Se è vero che ero riuscito ad ottimizzarlo per trasformare un entry level in un device dalle prestazioni discrete, nulla posso fare per migliorare la qualità costruttiva di componenti troppo scarsi (ehi, porta microUSB che non hai mai funzionato bene né sul primo né sul secondo tablet che mi hanno dato in sostituzione, dico a te! : - \ ) . Sono arrivato quindi alla conclusione che chi più spende meno spende, anche se non esagererò seguendo le costose mode che curvano i display rendendoli si bellissimi, ma pieni di riflessi antiergonomici e distorcono le immagini sui bordi.. ; - ) NDR: Ci sono in giro degli Android top di gamma di prezzo medio che dimostrano che coniugare qualità ed economicità è possibile.

Supporto tecnico - Il mio iPhone 5 16 GB l'ho comprato 3 anni fa a dicembre per 739 Euro. Ad Agosto 2014 si è rotto e, dopo un po' di peripezie dovute al negoziante e non ad Apple, mi è stato sostituito gratuitamente in 5 giorni con ritiro e consegna a domicilio e quindi è quasi nuovo e con la batteria di appena 1 anno.

A Settembre del 2012 ho comprato il Nexus 7 16 GB Wi-fi spendendo 249 Euro. A Maggio del 2014 era andato in bootloop ed hard brick ed ho dovuto portarlo a riparare ad un centro Asus fuori garanzia per 50 Euro. Anche se era ancora in garanzia del secondo anno, alcune ricerche online mi hanno fatto preferire di pagare di tasca mia e portarlo in un centro autorizzato qui a Roma e non attendere tempi biblici con esito incerto.

So benissimo che si tratta di 2 categorie di prodotto differenti, oltretutto fascia media contro top di gamma, ma entrambi sono contemporanei e sono sotto il diretto controllo rispettivamente di Apple e di Google, che ne hanno curato direttamente gli aggiornamenti e deciso vita e morte.

Ottimizzazione del sistema operativo - Partito con iOS6, iPhone 5 funziona ancora alla grande con iOS 9.1 beta 1. Veloce, stabile, non un lag né un freeze! Nonostante abbia solo un dualcore da 1.3 ghz e 1 GB RAM, non ho nessuna necessità di cambiarlo.

Partito con Android 4.1.1 , Nexus 7 è stato aggiornato fino ad Android 5.1.1. Ma ho dovuto effettuare un downgrade da Lollipop a Kitkat 4.4.4, perchè con 1 GB di RAM e il bug della memory leak (mai risolto) era diventato inservibile, pur avendo CPU Tegra 3 quadcore e 1 Gb di RAM.

I bug di Lollipop non sono un caso limitato al Nexus 7, Google ha proprio sbagliato la gestione della memoria tanto da riprogettarla completamente in Android Marshmallow, che non a caso è la versione 6.0 e non 5.2, per sottolineare di cercare un salto prestazionale, affidadolo a Sundar Pichai.

Sicurezza del sistema - Purtroppo c'è un altro grande problema che affligge milioni di dispositivi Android: la gigantesca falla di sicurezza Stagefright scoperta da Zimperium che potrebbe permettere ad un malintenzionato di prendere il controllo dei telefoni Android conoscendone solo il numero di telefono tramite un semplice messaggio MMS, senza neanche che questo debba essere aperto! Tutti i dispositivi che non saranno aggiornati con le patch saranno a rischio furto dati e soldi, e fra questi tutti quelli con Kitkat e Jelly bean (71%) visto che molti brand non prevedono fix per le vecchie versioni! (Di più su HDBlog.it e Repubblica.it)

Anche iOS non è immune da malware e non solo sui dispositivi con jailbreak. La recente vicenda di Xcodeghost, una versione modificata del kit di sviluppo che inietta codice malevolo all'insaputa degli sviluppatori che ne hanno scaricato una versione modificata da server cinesi, lo dimostra. Almeno 50 app infette sono approdate sull'AppStore ufficiale, ma la minaccia per ora è molto inferiore a quella su Android, riguardando software che interessa i cinesi e non portando alcun vantaggio agli ignari sviluppatori che l'hanno diffuso e che se usaranno ancora xcode modificato vedranno l'account bloccato e non potranno più pubblicare app con Apple.

Solidità e durata nel tempo - Altra esperienza diretta: il favoloso Huawei Ascend P7 di mio fratello (non è ironico) comprato online a soli 259 Euro quando costava 399 Euro di listino. Bellissimo e potente, ma appena è caduto da 80 cm (di piatto sul dorso, neanche di spigolo e con tanto di custodia) il display Gorilla Glass 3 (?) è andato in frantumi. La garanzia non copre l'incidente e per ripararlo occorre spendere 140 Euro! iPhone 5, con lo stesso tipo di custodia in plastica è caduto più volte e non ha un graffio nè un'ammaccatura! ..Il guasto era un corto sulla scheda logica ; - )

..Usare materiali di qualità come alluminio e vetro non basta a garantire la solidità dei dispositivi. Lo sa anche Apple e per questo non abbassa i suoi standard nè i prezzi cedendo sulla qualità dei materiali, provvedendo invece a migliorare le componenti critiche come nel caso del bendgate su iPhone 6! ...Così, tanto per sicurezza, ho obbligato mia sorella a prendere una custodia rugged in silicone per il suo nuovissimo Asus Zenfone 2.. : - D



TIRIAMO LE SOMME:

L'ecosistema Android si perde in troppi rivoli. E' un suk dalle mille spezie ma c'è un caos incontrollabile. Fuor di metafora, troppe versioni diverse che richiedono ottimizzazioni del software con limature difficili senza un controllo centrale. I produttori soffrono una concorrenza spietata soprattutto dei marchi cinesi. Non fanno in tempo ad aggiornare una versione che è già disponibile quella successiva. Lollipop è stato presentato 1 anno fa ed è installato solo sul 20% dei dispositivi. Anche i brand più quotati stanno ancora cercando di aggiornare i loro meno recenti device ad Android 5.1.1 (che necessita almeno di 2-3 GB per funzionare decentemente ed è ancora buggato) e a fine mese verrà rilasciato Android 6.0 Marshmallow... : - ( Come dicevo all'inizio, iPhone 5 già funziona da favola addirittura con iOS 9.1 beta, perchè Apple deve ottimizzare solo 9 modelli di smartphone e altrettanti di tablet e non 10.000, ognuno con la propria personalizzazione ed il proprio hardware! iOS8 è installato sull'87% dei dispositivi e iOS 9.1 va bene pure su iPhone 4s di 4 anni fa. UPDATE: Già doppiato Lollipop! iOS9 dopo 7 giorni è installato sul 50% dei device!

Ma ripeto, se pensate che io sia un fan tout court di Apple, uno di quelli che fa la fila per ogni nuovo prodotto appena uscito, vi sbagliate ! Ho un Mac mini del 2010 e un iMac del 2013, ma non comprerei mai l'Apple TV (inutile per ora in Italia per la mancanza di canali e per noi non è prevista neanche l'interfaccia vocale Siri!) , né l'attuale Apple Watch. Neanche Apple a mio giudizio è esente da difetti commerciali che limitano la diffusione di massa.

In particolare le cose che non approvo sono due:

Il controllo sulle scelte dell'acquirente - Sono i limiti di sempre, che Samsung ha avuto la buona idea di copiare non valutando l'insoddisfazione dei suoi fan (abituati ad avere questi plus da sempre) che l'hanno già costretta a provvedimenti dolorosi pur essendo il maggiore produttore di dispositivi Android.

Ad esempio è ridicolo il fatto che non abbiano presentato un iPhone 6s con 32 GB RAM, costringendo gli appassionati (non io che aspetto iPhone7 ; - ) ) a prendere la versione da 64 GB poichè i video 4K occupano un sacco di spazio e, come al solito, si son guardati bene dall'includere una porta microSD che avrebbe risolto il problema, ma frenato le vendite delle versioni più costose! Inoltre la funzionalità che ottimizza lo spazio occupato separando gli eseguibili a 32 e a 64 bit (App Slicing) ancora non funziona!

Altra scelta discutibile è la batteria non sostituibile direttamente dall'utente, avendo oltretutto depotenziato quella installata rispetto alla versione precedente, in nome di una sottigliezza che non ha senso se pregiudica l'usabilità del prodotto.

La politica dei prezzi - Sopratutto la sua vocazione a lanciare solo prodotti di élite, a volte cercando di soddisfare esclusivamente la nicchia del lusso (leggi Apple Watch d'oro), invece di democratizzare l'uso delle sue tecnologie a vantaggio di tutti, oltretutto snobbando la crisi economica! Purtroppo l'Italia è la nazione dove i suoi prodotti sono forse i più salati d'Europa, per l'iniqua tassa sui supporti di memoria, per l'IVA al 23% ma anche per l'assoluto disinteresse nel favorire il consumatore con meno disponibilità economica sacrificando un po' dei propri utili. E così Apple si fa sorpassare addirittura da Windows Phone, diffuso a livello mondiale al 2.4% e solo in Italia al 14%, mentre migliaia di device Android a partire dai 69 Euro, che di smartphone a volte hanno solo il nome, aumentano il market share del robottino verde e insidiano la fascia medio-alta! Tanto per cominciare, i prezzi dei prodotti Apple dovrebbero avere un cambio 1 a 1 rispetto a quelli USA (per esempio iPhone 6S 649$ + NY VAT 8,85% = 699€ e NON 769€ !) e poi dovrebbe essere introdotta una vera fascia entry che non superi i 300€.

Sono questi i motivi per cui tentenno ancora verso Android, anche se sono convinto che l'ecosistema Apple sia nel complesso qualitativamente migliore. La mia regola è: "Mai spendere più di 400 Euro per Android e, se prendi Apple, sceglilo bene che dovrà durarti almeno tre anni!" . Spero molto nell'arrivo in Italia dell' iPhone Upgrade Program che potrebbe mitigare il divario di prezzi che c'è fra di noi ed altri paesi.

E voi che ne pensate?

Articolo in aggiornamento con le vostre osservazioni e commenti su Facebook, Twitter e Google+ !