\\ Home Page : Articolo : Stampa
LXDE, il desktop environment ideale per Ubuntu 10.04 su macchine obsolete
Di Alex (del 18/07/2010 @ 17:31:58, in Linux - open source, letto 3642 volte)

Click per ingrandire

La tendenza attuale è rendere i nuovi sistemi operativi più leggeri e veloci possibile, per poterli installare su tablet e netbook. Meego, Google Chrome OS e Ubuntu Light si daranno battaglia, cercando di offrire una alternativa valida e open source all'iPad Apple. Ma se non volete aspettare..
Ultimamente sto avvertendo anch'io l'esigenza di alleggerire il mio vetusto notebook Athlon XP 2800+ del 2003 (..e lo so, direte: e mollalo, siamo nel 2010! Ma perchè abbandonare un computer che ancora funziona e può essere una postazione utilissima quando ne serve una a volo?) Ho iniziato quindi a cercare in rete informazioni sull' interessantissimo Ubuntu Light 10.10, ma ho scoperto che è scaricabile solo dagli OEM produttori delle future device! Ho quindi notato la distribuzione non ufficiale Lubuntu che è basata sul leggerissimo LXDE (Lightweight X11 Desktop Environment), che mi sono convinto a provare dopo aver letto che lo stesso Mark Shuttleworth ha apprezzato e che potrebbe diventare una delle distribuzioni ufficiali d'Ubuntu. Reinstallare tutto con questo caldo?? Naaah! Basta cercarlo nell' Ubuntu Software Center, installarlo con un click in aggiunta a Gnome 2.30 e riavviare. Al login potrete sceglierlo come alternativa e provare la nuova interfaccia leggerissima che supporta anche l'accelerazione grafica, come vedete nell'immagine sopra. Ritroverete ogni programma preinstallato su Lynx e potrete personalizzare il tutto come vi piace (io ad esempio ho aggiunto il dock 3D AWN spostando la barra in alto) . Rispetto a prima il mio vecchio notebook è più veloce del 50-100%, consuma meno risorse CPU/RAM anche con i video Adobe Flash ed ha una grafica piacevolissima !!!