\\ Home Page : Articolo : Stampa
Le api stanno scomparendo, bisogna intervenire subito!
Di Alex (del 24/08/2008 @ 20:34:36, in Sviluppo sostenibile, letto 3002 volte)


E' una community davvero riuscita (ha 40.000 anni ed è sopravvissuta a 3 glaciazioni!). Sto parlando delle api! Guardate che esseri meravigliosi sono e che organizzazione sociale le guida . Noi stiamo riuscendo a farle estinguere!
La standardizzazione delle coltivazioni, l'inquinamento, l'introduzione di piante aliene all'ecosistema ospite, i pesticidi (soprattutto i nicotinoidi a causa dei quali non riescono più a ritrovare l'alveare e muoiono!) si sono aggiunti agli acari Varoa e oltre il 50% della popolazione è stata già sterminata. Come riferisce anche il blog di Beppe Grillo, bisogna far presto perchè è grazie a loro che è garantita la biodiversità delle piante e in generale la vita di tutti noi! Senza api, niente impollinazione, senza impollinazione niente frutti e come ha confermato l'etologo Giorgio Celli se dovessero scomparire, rischieremmo carestie inimmaginabili. Oggi, guarda caso, sono stato al laboratorio-degustazione Profumo di Miele organizzato da Slow Food dove apicoltori e un bravo entomologo hanno spiegato i rischi cui andiamo incontro! Per non saper scegliere, mi sono preso 4 barattoli di miele: di eucalipto, arancio, castagno ed acacia.. Incantato dalla decantazione delle virtù terapeutiche (rispettivamente sono utili contro le malattie da raffreddamento, come calmante, anti-anemico e disintossicante del fegato) da parte della simpatica conferenziera di Slow Food ...In barba alla statistica che gli italiani sono all'ultimo posto nel consumo del cibo degli dei ; - )