\\ Home Page : Articolo : Stampa
Addio Twitter fallimento commerciale, frequentato da pochissimi e con seri problemi di sicurezza! Continuate a seguirci sul gruppo privato Telegram e commentate gli articoli di Digital Worlds su Disqus!
Di Alex (del 30/08/2020 @ 09:13:08, in Social networks, letto 3333 volte)
Twitter fraud, banned, fake news, spam, stalker, free speak, freedom, haters, mass control, boycott

Per l'aspetto da troglodita o per l'irrilevanza di Twitter fra i social, fu l'unico a non essere invitato dalla Casa Bianca dopo l'insediamento di Trump! : - D

Aggiornamento 15 Settembre Dopo più di 1 mese, senza degnarsi di fornire una spiegazione, l'account @microsmeta è stato riattivato. Questo non cambia di una virgola il mio giudizio negativo su questo social alla deriva e ora sono io ad evitarlo, poichè inaffidabile invadente ed inutile S - (
Guardatevi The Social Dilemma su Netflix e "condividerete" la mia scelta!

SEGUITECI SU TELEGRAM Il social libero per chi è stufo di Twitter: non più spam, haters, tracciatura per venderti agli sponsor o per controllarti e impedirti di scrivere quello che un algoritmo bacato considera spam: (nel mio caso articoli tecnici approfonditi, spesso controcorrente rispetto a blog lecchini di Apple o Microsoft, ma sempre in difesa dei consumatori!)

Quante volte hai pensato di abbandonare i social impiccioni che ti fanno perdere un sacco di tempo? C'è un modo semplice per coltivare i tuoi interessi e condividere le tue opinioni, eliminando l'inutile rumore di fondo:

Convincenti presentazioni di Telegram di Andrea Ciraolo e Guido Michelon


Strumento ideale per vere geekgirl anche secondo TechPrincess


Esempio di come sono strutturati i canali e i gruppi Telegram

Per la prima volta concordo con Trump: i social sono ormai una giungla, ma se vogliono imporre delle regole, devono essere responsabili dei comportamenti degli utenti, rispondendone davanti alla legge, come se fossero editori che scelgono i contenuti, mentre se il loro ruolo è essere soltanto un tramite, non devono permettersi di discriminare nessuno!

Più volte in dieci anni il CEO Jack Dorsey ha tentato di rianimare Twitter, sovente addirittura stravolgendone le caratteristiche che ne avevano fatto un successo 10 anni fa: aumento dei caratteri dei messaggi da 160 a 280 e videomessaggi con il fallimentare Periscope. Con la presunta scusa di arginare le fake news, l'uccellino svociato s'è messo a bloccare i commenti da lui non graditi e da paladino della libertà d'espressione degli utenti vittime dei regimi dittatoriali, è diventato censore stabilendo quali sono le fonti attendibili e quali quelle da discriminare. Perso il suo atteggiamento super partes, trovo per una volta giusta la reazione di Trump che, vista l'ingerenza politica di Twitter, lo vuole finalmente responsabile dei contenuti degli utenti, giacchè ormai è lui a decidere chi può commentare e chi no! Sarà pur difficile contenere gli eccessi, ma negli anni Twitter è diventato la palestra ideale per haters (odiatori professionisti) trolls, bulli e stalkers. E non credete al successo di qualcuno basandovi sui suoi followers. Ci sono agenzie cinesi, pakistane e indiane che ti vendono pacchetti di utenti a prezzi variabili in base alla "qualità" dei profili fake : - D Ma il colpo finale glielo hanno dato in questi giorni gli hacker che, grazie alla complicità di dipendenti infedeli, si sono impossessati di account famosi autentici come Apple, Bill Gates, Elon Musk, Barack Obama, Jeff Bezos e Steve Wozniak per indurre i relativi follower a inviargli bitcoin con la promessa di raddoppiaglieli : - D. Sembra assurdo, ma in tanti, vedendo che il profilo era quello ufficiale ci sono cascati, con un furto di 100.000 dollari in una sola ora! E' evidente che per questioni di sicurezza è meglio abbandonare al più presto questo social! Nel tentativo estremo di riottenere la visibilità perduta sta addirittura cercando di acquistare lo spione cinese TikTok! . Le ultime modifiche all'interfaccia, sempre più confusionaria dopo l'introduzione del Pubblica fleet (o shit?) e del tema scuro, sono riusciti a peggiorarlo ulteriormente, idem la possibilità di scegliere chi può commentare un twitter. Né sono certo meglio Youtube, Facebook ed Instagram, con i loro messaggi sibillini che avvertono che non puoi pubblicare un certo articolo o video magari solo controcorrente perchè violano le regole della community... (?) Ciliegina sulla torta che mi ha indotto ad una decisione che meditavo da tempo: l'algoritmo automatico che filtra i contenuti, per presunti motivi di sicurezza (non chiariti nonostante varie mie sollecitazioni, ma presumibilmente a causa dell'account compromesso) senza nessun motivo o preavviso ha sospeso pure l'account Digital Worlds @microsmeta e quindi dopo ben 11 anni di presenza ho deciso di chiuderlo definitivamente. Abbiamo dato tutti troppo spazio ad entità virtuali che ora possono fare il bello e cattivo tempo! Da ora in poi cercherò di rendere Digital Worlds sempre più indipendente dai vari social, per avere il controllo completo sui miei contenuti, con tanta nostalgia per quello che era internet agli esordi. Continuate a seguirci sul libero ed open source Telegram scaricando la bellissima app per Android, iOS (che ora includono anche la videochat) Mac, Windows e Linux e partecipate alle conversazioni della community Digital Worlds su Disqus!