\\ Home Page : Articolo : Stampa
Google I/O dal 18 al 20 maggio 2016 Replay del keynote e tutte le novitÓ!
Di Alex (del 18/05/2016 @ 14:01:29, in Universo Google, letto 3363 volte)
La conferenza annuale per gli sviluppatori presentata da Sundar Pichai a partire dalle 19:00 italiane di giovedì ha illustrato in diretta streaming e tramite il sito ufficiale e l'app dedicata tutte le novità previste per i prossimi 12 mesi!


Click per rivedere l'intero keynote del Google I/0!

Oltre 7000 sviluppatori hanno assistito dal vivo al keynote e tantissimi hanno seguito il LIVE trasmesso su Youtube. Diverse novità che puntano molto, per i nuovi servizi online, sull'intelligenza artificiale supportata dalle reti neurali, oggi possibili grazie alla rete di server potentissimi del gigante di Mountain View.

Riuscirà a prendersi un bel vantaggio su iOS 10?
Clicca per la preview 3 (beta 1) Android "N" di TuttoAndroid.net!

Android dopo le prime incertezze di gioventù di Lollipop 5.0 e le prime correzioni ed ottimizzazioni di Marsmallow 6.0, sta diventando un sistema operativo stabile ricco di funzionalità e accorgimenti utili a facilitarne l'uso, con un settaggio fine di ogni caratteristica, dalle notifiche al task manager, come potete vedere nella videopreview qui sopra.

Google Home Demo

Google all'inseguimento di funzionalità utopistiche che non userà mai nessuno? A giudicare da come funzionano oggi non solo Google Now, ma anche Cortana e Siri, è difficile immaginarsi come le prossime tecnologie basate sulle reti neurali funzionaranno senza incepparsi continuamente : - D Affidare la propria carta di credito per acquisti online ad un bot che a stento capisce al primo tentativo se gli chiedi che tempo farà domani, sembra un vero azzardo. Senza contare che prima che verrà realizzata la localizzazione dei vari servizi ci vorranno anni. In Italia perfino i pagamenti contactless tramite Apple o Google Pay sono un miraggio dopo 2 anni dalla loro introduzione negli States..

Google Daydream Demo


Anche la realtà virtuale secondo me rappresenta una bolla che non avrà futuro. Ben altro discorso per la realtà aumentata che integra informazioni utili a quello che viene visualizzato su un display, invece secondo me la Virtual Reality, a parte le cause legali che innescherà per i rischi di alienazione dietro un visore o peggio per le crisi epilettiche scatenate negli individui più sensibili, non attecchirà a lungo. La massa degli utilizzatori si stuferà presto di questa moda e dei tanti mal di testa e nausee che spesso suscita, come è già successo per i TV 3D, dimenticati dopo pochi anni!

Android Wear 2.0 Demo

La novità più importante sarà la connettività LTE, che renderà finalmente gli smartwatch indipendenti dagli smartphone. Se la batteria riuscirà a consentirlo, insieme alla nuova tecnologia Google Assistant potrebbero trasformarsi in utili e pratici accessori per rimanere sempre connessi con i nostri contatti e in grado di liberarci dall'inevitabile ingombro di un device "protesi" con uno schermo da 5 / 5,5 pollici e un peso medio di 150 / 200 grammi.