\\ Home Page : Articolo : Stampa
Nao Next Gen, un vero robottino programmabile dalla francese Aldebaran!
Di Alex (del 27/12/2011 @ 08:44:31, in Robotica, letto 3812 volte)
Parla, cammina, manipola gli oggetti, riconosce i volti e sa rialzarsi quando cade, la nuova creatura cibernetica di Bruno Maisonnier!


Il "cervello" è un microprocessore Intel Atom da 1.6 Ghz, dispone di connettività Wi-Fi 802.11g ed Ethernet, 256 Mbyte di memoria flash NAND, ha 2 videocamere in alta definizione 720p per il riconoscimento degli oggetti, mentre il sistema operativo è una speciale versione di Linux. Al riconoscimento vocale ha pensato Nuance, con un algoritmo in grado di individuare pure certe specifiche parole in una frase o in una conversazione. Rispetto alla prima generazione che era già abbastanza evoluta, NAO si muove con più scioltezza, camminando con maggior sicurezza, prevenendo ancora meglio le collisioni e rialzandosi in piedi rapidamente da solo se qualcuno lo fa cadere. Visto l'attuale costo, i robot NAO per il momento sono pensati soprattutto per ricercatori e sviluppatori e per le scuole a fini didattici, ma l'obiettivo a lungo termine dell'azienda è realizzare una serie di assistenti personali robotici per persone comuni bisognose di affetto o aiuto in certe mansioni, ma desinato anche a tutti gli appassionati di robotica con qualche competenza tecnica. Chiunque infatti può programmarlo grazie al software dedicato Aldebaran Choregraphe, che comprende i linguaggi Net, Urbi, Python, C e C++.